Kevin Feige racconta di come Harry Potter abbia influenzato l’Universo Marvel

Kevin Feige racconta di come la saga di Harry Potter abbia influenzato l’Universo Marvel dei Marvel Studios.

La saga di Harry Potter ha appassionato migliaia e migliaia di spettatori quando iniziò agli inizi degli anni 2000 con i primi due film di Chris Culumbus, e col passare degli anni, calcolando la già forte fanbase dei libri, si costruiva una storia colossale che ha culminato con un vero e proprio finale evento, reso ancor più importante grazie alla divisione del film singolo in due parti.

In pratica parliamo di un finale / evento cinematografico che può ricordare quello che è stato nell’ormai concluso 2019 Avengers: Endgame dei fratelli Russo, tant’è che lo stesso Harry Potter e i doni della Morte – Parte 2 è rimasto nella classifica dei 10 film col maggior incasso di sempre (senza il tasso d’inflazione) per diversi anni.

Comunque tutt’ora occupa il 12° posto, quindi direi che mantiene piuttosto bene la sua posizione.

Leggi anche: Ryan Reynolds sta lavorando con i Marvel Studios per produrre Deadpool 3

Una saga che quindi può piacere come non piacere, ma ciò non toglie che è stata importantissima per l’industria cinematografica contemporanea, non a caso lo stesso Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha recentemente dichiarato che la saga di Harry Potter è stata essenziale per la nascita del Marvel Cinematic Universe. In particolare si è ispirato alla saga di Harry Potter per capire come arrivare a più gente possibile, senza infilare troppo “fan service”.

Visto il risultato al botteghino di Endgame direi che sono riusciti nel loro obbiettivo.

Qui quanto detto da Feige, durante il suo intervento alla New York Film Academy (del quale vi avevamo già portato un estratto):

Faccio sempre riferimento all’esperienza che ho avuto guardando i film di Harry Potter. Non ho mai letto i libri di Harry Potter, i miei figli non sono ancora grandi abbastanza e non sono stati ancora catturati dai romanzi e io non glieli ho letti quando sono usciti la prima volta, ma sono andato a vedere ogni lungometraggio nel fine settimana d’esordio. Ne vedevo uno, mi divertivo e poi me lo dimenticavo fino a che non usciva il successivo. E la ragione che sta alla base dell’ottima fattura di quei film è che anche io riuscivo a seguire tutto. Potevo tenere traccia di quello che succedeva, occasionalmente dovevo recuperare qualche Cos’era quello?’, ma per la maggior parte riuscivo seguire il filo della storia. Chiaramente se avessi visto ogni film una decina di volta, se avessi conosciuto a menadito ogni libro avrei sicuramente apprezzato dozzine di altre cose che avrei notato di conseguenza. Ed è questo che cerchiamo di fare con i nostri film. Se mettiamo una qualche easter egg o riferimento che finisce per frapporsi alla storia che stiamo raccontando tanto che la gente potrebbe finire per domandarsi Cos’è questa roba? Cosa sta succedendo?’ di solito torniamo indietro sui nostri passi.


Avengers: Endgame è un film del 2019 con Anthony e Joe Russo alla regia, su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely, basato sui fumetti di Jack Kirby e Jim Starlin e prodotto da Kevin Feige.

La fotografia è a cura di Trent Opaloch, mentre la colonna sonora è composta da Alan Silvestri.

Nel cast Robert Downey Jr. (Tony Stark / Iron Man), Chris Evans (Steve Rogers / Capitan America),Chris Hemsworth (Thor), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff / Vedova Nera), Jeremy Renner (Clint Barton / Occhio di Falco), Mark Ruffalo (Bruce Banner / Hulk), Brie Larson (Carol Danvers / Capitan Marvel), Karen Gillan (Nebula), Bradley Cooper (Rocket Racoon), Don Cheadle (James ‘Rhodey’ Rhodes / War Machine), Paul Rudd (Scott Lang / Ant-Man) e Josh Brolin (Thanos).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: