Kevin Feige rilascia una dichiarazione in relazione ai commenti di Scorsese

Kevin Feige, Chief Creative Officer della Marvel, ha parlato per la prima volta in risposta alle critiche di Martin Scorsese ai film dei Marvel Studios.

Dopo aver fatto commenti pubblici affermando che i film Marvel “non sono cinema”, Scorsese ha parlato col New York Times dicendo che “molti degli elementi che definiscono il cinema sono presenti dei film della Marvel. Ciò che non c’è è la rivelazione, il mistero o l’autentico pericolo emotivo. Niente è a rischio”.

In un episodio del podcast di The Hollywood Reporter, Feige – presidente di lunga data dei Marvel Studios prima della sua promozione al Marvel CCO – ha respinto apertamente i commenti di Scorsese.

“Penso che non sia vero”, dice Feige. “Penso che io e tutti coloro che lavorano su questi film adoriamo il cinema, adorano i film, amiamo andare al cinema, amiamo assistere a un’esperienza comunitaria in un cinema pieno di persone. Penso che sia divertente per noi prendere il nostro successo e usarlo per correre rischi e andare in luoghi diversi. Ognuno ha una diversa definizione di cinema. Ognuno ha una diversa definizione di arte. Ognuno ha una diversa definizione di rischio. Alcune persone non pensano che sia cinema. Tutti hanno diritto alla propria opinione. Tutti hanno il diritto di ripetere quell’opinione. Tutti hanno il diritto di scrivere articoli su quell’opinione. E non vedo l’ora di vedere cosa accadrà dopo. Nel frattempo continueremo a fare film.”

Dopo i primi commenti di Scorsese e quelli fatti da Francis Ford Coppola che definiscono i film della Marvel “spregevoli”, Bog Iger, CEO della casa madre dei Marvel Studios, la Disney, ha parlato apertamente di tali critiche.

“Mi riservo la parola spregevole per qualcuno che ha commesso un omicidio di massa”, ha detto Iger. “Questi sono film. Vogliono lamentarsi dei film, è certamente un loro diritto.”

Il CEO ha continuato poi dicendo che sarebbe stato disposto a sostenere film di cineasti della Marvel come Taika Waititi e Ryan Coogler contro i film di Scorsese o Coppola.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: