Kevin Feige rivela di aver avuto conversazioni con Keanu Reeves per l’introduzione nell’UCM

Durante un’intervista con ComicBook, il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha confermato di aver avuto conversazioni con Keanu Reeves per portare l’attore a unirsi all’UCM ad un certo punto.

La decennale Infinity Saga dei Marvel Studios si è concluso con l’uscita di Avengers: Endgame e la quarta fase dell’UCM inizierà ufficialmente dopo che il mese prossimo, quando Spider-Man: Far From Home arriverà nei cinema e concluderà la terza fase.

Leggi anche: le prime reazioni a Spider-Man: Far From Home

Mentre i Marvel Studios devono ancora annunciare ufficialmente i loro piani futuri, i fan hanno molte idee su quali personaggi dovrebbero essere introdotti nella Fase 4 dell’UCM e chi dovrebbe ritrarli.

Con Internet attualmente innamorato di Keanu Reeves per via di Cyberpunk 2077, i fan hanno chiesto a gran voce che la star di John Wick si unisse all’UCM e il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha confermato di aver avuto effettivamente alcune conversazioni con lui su un potenziale ruolo in un progetto futuro. Tuttavia, Kevin Feige ha notato che non sanno se Keanu Reeves si unirà mai all’UCM perché vuole capire il modo giusto per includerlo:

“Gli parliamo per quasi tutti i film che realizziamo. Ne parliamo con Keanu Reeves. Non so quando, se, o mai si unirà all’UCM, ma vogliamo davvero quale sia il modo giusto per farlo. “

Kevin Feige ha poi confrontato la situazione di Keanu Reeves con quella che ha portato il casting di Jake Gyllenhaal per Spider-Man: Far From Home, spiegando di aver parlato con quest’ultimo attore più volte prima che il suo ruolo come Mysterio diventasse di dominio pubblico, anche se è più che ovvio che la scelta è ricaduta sull’attore perché è stato segnalato a gran voce dai fan di tutto il mondo, e la Disney non ha voluto perdere l’occasione di accontentarli.

Fonte