Kevin Feige sugli altri franchise: “non sono il tipo di persona che dà consigli”

Qualsiasi cosa si possa pensare, ciò che i Marvel Studios ha creato iniziato nel 2008 con Iron Man, che continua ancora oggi con il più recente Ant-Man and the Wasp, non può essere sottovalutato.

È un modello di business a cui molte personalità di Hollywood vogliono e cercano di rifarsi, ma per lo stesso motivo, ci sono anche produttori, passati e presenti, che potrebbero non essere nemmeno interessati a emulare ciò che Kevin Feige ha fatto con l’Universo Cinematografico Marvel.

Inoltre, internet ed il fandom sono ciò che sono, sarebbe molto facile per noi puntare il dito e dire che ogni studio e produttore degno di questo nome dovrebbe emulare ciò che Kevin Feige ha fatto con l’UCM, ma il presidente in persona pare non sia d’accordo con questo, come indicato in un recente articolo con il Daily News.

Per primo, lui non vede se stesso come una persona che dà consigli, e in secondo luogo, ha afferma che l’industria stessa può essere piuttosto imprevedibile:

“Ho imparato a mio tempo ad essere abbastanza fortunato da fare film, a meno che tu non sia nel mezzo, a meno che tu non sia nei miei panni, non sai cosa sta succedendo. Il consiglio non significa niente. Le circostanze possono essere diverse ovunque e per prevedere quale fosse un problema o chi sta facendo cosa… Io non sono il tipo di persona che dà consigli alle persone.”

Quando si parla di blockbuster sarebbe facile rappresentare il tutto come una sorta di royale rumble “Marvel contro tutti”, ma secondo Feige le cose non stanno così. Prendendo per esempio la recente reazioni dal fandom riguardo all’ultimo film di Star Wars. Quella divisione fra fandom e botteghino, iniziata con il film di Rian Johnson. Anche se poi alla fine Gli Ultimi Jedi si è rivelato un successo di critica, a differenza di Solo: A Star Wars Story, per molti è facile immaginare come anche alla Lucasfilm serva “un Kevin Feige” per guidare la nave, ma il presidente ha invece rivolto a loro il proprio bisogno di consigli.

“È tutto difficile, è tutto difficile. Trascorro tutto il mio tempo cercando di consegnare i progetti che stiamo supervisionando e di cui sono responsabile. Molte persone, e in particolare la Disney, hanno avuto un grande successo, un successo che rivaleggia o supera il nostro. Voglio un consiglio da loro!”

Quindi mentre spettatori e fandom potrebbero preferire inquadrarlo come una corsa verso il traguardo, in questo momento, la priorità di Kevin Feige è solo quella di offrire il miglior prodotto possibile. Avendo lavorato nel settore per anni, fin dal 2000, quando ha lavorato al primo film X-Men della 20th Century Fox, conosce i dettagli del business, ma non si siede sugli allori e riconosce che c’è ancora molto da imparare anche per lui. Forse è questo che lo rende grande.

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: