Kevin Smith conferma l’esistenza della Snyder Cut e da un’idea per il rilascio

C’è stato un bel po’ di dibattito sull’esistenza del taglio di Zack Snyder per Justice League, anche se sempre più che esista realmente.

L’ultima conferma della sua esistenza arriva dal regista Kevin Smith, il quale afferma che mentre non l’ha effettivamente visto in prima persona, sa che c’è un taglio del film che può essere visto e che mostra la visione di Snyder della storia.

Certo, non è finito, ma è visibile e probabilmente soddisfarà tutte le persone che vogliono vedere cosa Snyder aveva pianificato per la sua versione originale del film.

“Non l’ho visto in prima persona”, ha detto Smith a ReelBlend di CinemaBlendpodcast. “E per essere chiari, conosco Zack, ma non è come se fossimo amiconi di vecchia data. Detto questo, ho parlato con abbastanza persone a vari livelli in quella produzione. Esiste un taglio Snyder. Di sicuro. Non è una bestia mistica. Esiste.

Ora, non è un film finito sotto nessun aspetto, ci sono cose che sono state portate via via dalla storia che hanno girato e che non sono state concluse in post-produzione. I tagli di Snyder sono molto precisi con molto schermo verde. Non stiamo parlando di un film finito. Quando le persone sentono “Snyder Cut” nelle loro teste, pensano a un DVD con un scene tagliate o aggiuntivie, pensano a qualcosa di finito. Lo Snyder Cut che, ancora una volta, non ho visto ma ho sentito, non è mai stato un film finito. Era un film che le persone in produzione potevano guardare per riempire gli spazi vuoti. Non era certo destinato al consumo di massa.”

Quindi, mentre è assodato che il taglio sia incompiuto, Smith pensa che rilasciarlo in quella forma andrebbe bene per quello che la gente sta cercando nella Snyder Cut. Non vogliono un film finito, ma piuttosto uno sguardo alla visione originale di Snyder per il film.

“Sono fiducioso che il pubblico potrebbe gestire quel taglio del film senza che sia finito. Penso che ci sia un pensiero comune in questo. Probabilmente all’interno dello studio – e ancora, nessuno studio mi ha detto questo – suppongo pensino di non poterlo mostrarlo alla gente, voglio dire… penserebbero: ‘sì, c’è una Snyder Cut, ma nessun pubblico sarebbe in grado di guardarla e vedere quale fosse l’intento del regista’.

Non sono d’accordo. Tutti vogliono sempre mettere il proprio piedi in avanti, ma penso che ora il pubblico, in particolare il pubblico che consumerebbe la Snyder, potrebbe anche guardare un work-in-progress e riempire gli spazi vuoti nelle loro teste.”

Infine Smith ha concluso dicendo:

“Ad ogni studio piace fare soldi. Fanno incarnazioni multiple di film per tutto il tempo. Questo potrebbe essere solo uno di quelli che li farebbero guadagnare di più. Tutto quello che devono fare è dare al loro pubblico un po’ più di fiducia e sperare che capisca. Metti insieme un sacco di fottute dichiarazioni di non responsabilità, tra cui una dello stesso Zack a capo di esse, con una descrizione che dice: ‘Ovviamente il film non era finito, ma ecco a cosa stavamo pensando’. C’è sicuramente un modo per farlo… potrebbero sicuramente girare una versione di quel film in cui magari lo stesso Snyder spiega come sarebbero dovute andare le cose.”

Fonte