Killers of the flower moon: ecco perché la Paramount aveva dei dubbi riguardo il film di Scorsese

Dopo un po’ di speculazioni ecco il perché la Paramount aveva dei dubbi riguardo il nuovo film di Scorsese.

Tutti noi non vediamo l’ora di poterci gustare il prossimo film di Martin Scorsese, eppure sembra che il leggendario cineasta italo-americano stia facendo non poca difficoltà nel produrre le sue ultime opere. Per realizzare The Irishman ha dovuto rvolgersi a Netflix, dato che nessuna casa di produzione voleva rischiare un budget da 150 milioni per un film non per la massa.

Anche il prossimo film del vecchio e caro Martin, Killers of the flower moon, sta facendo non poco parlare di sé a causa dei problemi produttivi che il regista sta avendo con la Paramount, che inizialmente doveva produrre il film mentre ora si occuperà solo della distribuzione in sala.

Come abbiamo riportato pochi giorni fa, sarà Apple a produrre la pellicola, dando a Scorsese il budget richiesto, ma per quale motivo la Paramount aveva dei deubbi inerenti al film? Erano gli stessi dubbi che hanno portato Hollywood a non produrre The Irishman?

Leggi anche: Leonardo DiCaprio e l’essere dinosauri nell’era dello streaming

A quanto pare questi dubbi risultano essere molto più assurdi e “antiquati” di quel che si poteva pensare.

Sembra che la Paramount avesse dubbi riguardo al film a causa dei cambi di sceneggiatura apportati da Scorsese e Leonardo DiCaprio, che figurerà come co-protagonista del film insieme a Robert De Niro. I cambiamenti in questione riguardano proprio il personaggio interpretato da DiCaprio, che è passato dall’essere un agente dell’FBI ad un antieroe con un lato buono e uno malvagio, nipote di quello interpretato da De Niro, che nel film dovrà affrontare lo scontro interiore proprio trai due lati della sua anima.

Un personaggio che sembra essere molto più interessante di quello originale e che fa sembrare la Paramount come una major dalla mentalità assai arretrata, che ancora oggi vuole l’attore famoso e belloccio nei panni del cavaliere senza macchia e senza paura, anziché di un personaggio molto più umano e vero.

 

Fonte: Collider


Killers of the flower moon uscirà nelle sale statunitensi nel 2021, con Martin Scorsese alla regia, su una sceneggiatura di Eric Roth, tratta dal libro di David Grann omonimo, e con Dan Friedkin, Bradley Thomas, Emma Tillinger Koskoff e Martin Scorsese come produttori.

La fotografia sarà a cura di Rodrigo Prieto, mentre la colonna sonora sarà composta da Robbie Robertson.

Nel cast Leonardo DiCaprio e Robert De Niro (William Hale).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: