Kraven: Aaron Taylor-Johnson, lo descrive come un “amante degli animali e un protettore del mondo naturale”

La gestione da parte della Sony Pictures delle sue proprietà di Spider-Man ha fatto sì che molti si grattassero la testa.

Morbius è stato un disastro che è diventato un meme su Internet, che la Sony non ha affatto capito, poiché ha cercato di trarre vantaggio dal meme stesso rilanciando in seguito il film nelle sale, vedendolo così affondare una seconda volta.

Tuttavia, anche il pessimo risultato ottenuto con il vampiro di Jared Leto, lo studio sta ancora marciando in avanti con i suoi film sull’universo di Spider-Man. Il prossimo sarà Kraven the Hunter, un progetto solista incentrato su uno dei migliori cattivi che Spidey ha affrontato nel corso degli anni.

Nonostante l’esitazione che alcuni fan potrebbero avere nei confronti del progetto, sembra che gli attori dietro il film sentano la direzione in cui la Sony Pictures sta portando il film. Ariana Debose, che interpreterà Calypso nella serie, ha precedentemente commentato che si sente “parte di qualcosa che sembra stia facendo un passo nella giusta direzione”.

Ora, la star principale del film, Aaron Taylor-Johnson, ha parlato del suo tempo durante le riprese del film e ha rivelato un cambiamento nel personaggio iconico.

In un’intervista con Variety, Aaron Taylor-Johnson ha commentato il suo tempo come il personaggio e come il film ha recentemente terminato la produzione.

Johnson ha descritto il suo cattivo titolare come “uno degli antieroi più iconici e famigerati della Marvel – il rivale numero uno di Spider Man” e ha fatto notare come ha trovato elettrizzante il fatto che il personaggio “non sia un alieno, o un mago. È solo un cacciatore, un umano convenzionale”.

Tuttavia, Johnson ha poi confermato che sarà “un amante degli animali e un protettore del mondo naturale“. Per alcuni, potrebbe essere un allontanamento potenzialmente fastidioso, poiché quella descrizione va direttamente contro la natura centrale di Kraven. Essere un amante degli animali non va bene con qualcuno che è noto per dare letteralmente la caccia a grandi prede. Indossa persino una pelle di leone come giubbotto. Nonostante il cambiamento, tuttavia, l’attore pensa ancora che “è un personaggio molto, molto interessante”.

Johnson ha concluso rivelando che il film è stato “girato interamente in esterni”.

 

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: