Krypton: lo showrunner commenta la cancellazione della serie

Essere fan della DC Comics di questi anni non dev’essere cosa facile. Dopo il cambio di rotta preso dalla Warner Bros. / DC Films per il proprio universo cinematografico (che è piaciuto a molti, ma altrettanti non l’hanno apprezzato in quanto favorevoli alla visione originale di Zack Snyder) adesso è giunto un periodo abbastanza critico per le serie tv. Infatti, dopo la cancellazione, avvenuta quasi in contemporanea con l’uscita della prima stagione, di Swamp Thing, un paio di giorni fa giunse in rete la notizia che la serie Syfy Krypton era stata cancellata dopo appena due stagioni.

Abbiamo visto come hanno reagito i vari attori che hanno preso parte alla serie tv che esplora la mitologia del supereroe più famoso della storia, ma quest’oggi tocca a Cam Welsh, showrunner della serie che di certo risulta essere la persona maggiormente colpita da questa cancellazione.

Welsh ha infatti pubblicato un commovente tweet in cui ricorda le bellissime amicizie che ha stretto durante questi anni di lavoro, e di quanto sia stato onorato nell’aver potuto raccontare l’universo dell’Uomo d’Acciaio:

Tutti quelli che hanno lavorato alla produzione erano consapevoli del contributo che stavano dando all’eredità del più grande eroe del multiverso, e spero – che ci venga concessa l’opportunità in futuro o meno – che ciò che abbiamo offerto sia stato apprezzato. E che la mitologia della casa natale dell’Uomo d’Acciaio sembri più profonda e ricca ora. Potete immaginare per un ragazzino che è cresciuto correndo nel giardino di casa con le mutandine rosse sotto i pantaloni quanto sia stato importante ricevere l’opportunità di aggiungere qualcosa all’eredità di ciò che è stato creato da Jerry Siegel e Jos Shuster ed arricchito dai contributi di John Byrne, Dan Jurgens, Mark Waid, Wayne Boring, Curt Swan, Neal Adams, Richard Donner, Geoff Johns etc., ma la verità è che la vera svolta di lavorare a Krypton sono state le amicizie che ho stretto.


Krypton era una serie televisiva statunitense ideata da David S. Goyer e Damian Kindler per Syfy nel 2018, diretta da Metin Hüseyin, Julius Ramsay, Marc Roskin, Ciaran Donnelly, Keith Boak, Kate Dennis, Lukas Ettlin, Colm McCarthy, Steve Shill, Clare Kilner, Ruba Nadda, Erica Watson e Cameron Welsh, e con Andrew Cholerton, Alex Boyd, David Kob, Tommy Turtle, Chad Fiveash, James Patrick Stoteraux e Andhelija Vlaisavljevic come produttori. La fotografia è a cura di Christopher Baffa, James Mather e Simon Dennis, mentre la colonna sonora è composta da Pinar Toprak. La serie è stata cancellata dopo due stagioni.

Nel cast Cameron Cuffe (Seg-El), Georgina Campbell (Lyta-Zod), Ian McElhinney (Val-El), Elliot Cowan (Daron-Vex) e Ann Ogbomo (Jayna-Zod).