La completa storia dell’Universo Cinematografico Marvel – Parte 2

Quando l’Universo Cinematografico Marvel prese ad esistere come franchise di un universo espanso venne contestualizzato ai giorni nostri, e quindi è lecito domandarsi cosa sia successo prima. Lungo le varie pellicole ci vengono date alcune nozioni qua e la, con anche qualche sequenza flashback che ci mostra le vicende, ma posso capire che nel marasma creatosi con un mucchio di diversi fatti in 10 anni di film, qualcosa possa perdersi, quindi per permettervi una migliore comprensione del passato dell’Universo Marvel Cinematografico ecco un (non troppo) breve riassunto degli avvenimento principali.


La completa storia dell’Universo Cinematografico Marvel – Parte 1


Ci eravamo lasciati con la nascita dello SHIELD e per continuare da questo punto c’è bisogno di fare un ulteriore salto temporale, seppur vi citeremo alcuni eventi importanti accaduti prima che il riassunto riprenda.

  • Nel settembre del ’53 Nikita Kruscev arriva al potere in Unione Sovietica come Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista dell’Unione Sovietica . Questo evento, e la sua leadership irregolare, fu orchestrato dall’Hydra come parte del loro piano per destabilizzare il mondo.
  • Nel ’54 nasce la La Stark World Exposition.
  • Nel ’59 il Soldato d’inverno conduce un’operazione e viene catalogato dal KGB
  • Nel ’62 la guerra del Vietnam, in cui ha servito Thaddeus Ross, inizia, ma la verità è che è stata orchestrata dall’Hydra. La stessa poi manipolerà la crisi missilistica cubana. Un anno dopo, assieme all’URSS, useranno il Soldato D’Inverno per assassinare John F. Kennedy.
  • Nel ’64 Anton Vanko lavora sulla tecnologia del reattore Arc con Howard Stark in quello che era noto come “The Unity Project”. Tre anni dopo Vano viene accusato di spionaggio e deportato. Howard Stark prende pieno credito per quella tecnologia e Obadiah Stane lo convince a riportare la Stark Industries allo sviluppo delle armi. Un anno dopo darà alla luce, con madre ignota, a suo figlio Ivan.
  • Nel ’69 Muamar Gheddafi sale al potere in Libia con l’aiuto dell’Hydra.
  • Nel ’72 ad Arnim Zola viene diagnosticata una malattia terminale e muore poco dopo. La sua coscienza però sopravvive in un avanzato super-computer, custodito in un bunker dello SHIELD a Camp Lehigh, nel New Jersey.

Mentre la storia già raccontata accade, nelle profondità dello spazio, come abbiamo detto, l’ultimo dei Celestiali, Ego, crea un intero mondo attorno alla sua luce vivente, ed usando il pianeta stesso come casa, crea una forma biologica per sé. Sentendosi solo il Celestiale prende a viaggiare nel cosmo cercando di scoprire se altri della sua razza fossero sopravvissuti, ma rendendosi conto di essere da solo alla fine si arrende e prende a cercare uno scopo per la sua vita eterna. Ego mette quindi su un folle piano folle per volto ad assorbire il resto della galassia come parte di se stesso, ma realizzò rapidamente che avrebbe avuto bisogno di un altro Celestiale per riuscire nello scopo. Ego decise quindi di viaggiare ancora nel cosmo ed inseminare alcuni esemplari di altre razze per creare un degno discendente, nella speranza che qualche razza si dimostrasse compatibile con il DNA celeste.

Dopo secoli passati a compiere quello che crede essere il suo destino, Ego incontra un giovane Yondu Udonta sfuggito ad una prigionia Kree durata ben 20 anni, pronto a divenire un Ravager. Il Celestiale, dopo l’ingresso di Yondu nel clan, lo assunse per raccogliere i suoi numerosi figli in giro per l’universo e portarli sul suo pianeta. Avido di denaro, Yondu accetta. Nello stesso anno in cui l’Hydra orchestra l’inizio della rivoluzione iraniana, Ego scende sulla Terra per piantare uno dei suoi “semi” ed incontra Meredith Quill. Sedotto dal fascino della bella umana, Ego rimase sulla Terra per diverso tempo, innamorandosi di quella che lui prese a chiamare la sua ninfea. L’amore per Meredith però lo distolse da quello che lui credeva essere il suo destino, e lo portò a pensare di abbandonare la sua casa per vivere sulla Terra.

Ma velocemente si rese conto che più tempo passava lontano dalla luce vivente, più diventata mortale, quindi in un folle gesto pose un tumore all’interno di Meredith che l’avrebbe gradualmente uccisa. Nel disperato rimpianto e nella follia di aver condannato a morte la donna che amava, lasciò la Terra per sempre. Il resto, fino al 1988, è storia nota. Percependo la morte imminente di Meredith, Ego ingaggiò ancora una volta Yondu per rapire Peter e portarlo sul suo pianeta, ma il Ravager scelse diversamente una volta appreso cosa Ego ne facessi di tutti quei bambini, ed adottò il bambino come suo.

Anni prima, nel 1984, Hank Pym cominciò a studiare la costruzione di un dispositivo che emette onde elettromagnetiche volto a stimolare i centri di comunicazione delle formiche proiettile, e lungo la sua carriera, mentre nel lavoro di consulente per lo SHIELD, scoprì quelle che lui stesso ribattezzò le “particelle Pym”, un composto in grado di modificare la distanza fra gli atomi ed alterare le dimensioni di chi usa la tuta da Pym stesso inventata. Howard Stark decide di approfittare della tecnologia di Pym per fermare un gruppo di radicali dell’Hydra che intendevano utilizzare l’ingegneria inversa per produrre un composto simile. Pym si rifiuta di consegnare allo SHIELD la sua invenzione e afferma che solo lui la utilizzerà.

Peggy Carter quindi appoggerà il dottore che lo allenerà per essere preparato sul campo. Direttosi verso Berlino Est per fermare i radicali usando la sua tuta tecnologica, Pym si riduce alle dimensioni di una formica e riesce ad entrare nella struttura dei radicali. Viene scoperto da un cane ma riesce a fuggire. Troverà in quel momento una formica volante e cavalcandola riesce ad esplorare la struttura ma non trova i radicali, bensì le cianografie di un’arma. Dopo varie difficoltà riuscirà a fuggire dalla struttura, e dopo esser tornato al quartier generale e fatto rapporto a Peggy Carter e Howard Stark, prenderà poi ad operare in diverse missioni del genere.

Dopo anni attività quindi Hank Pym arriva alla sua missione più significativa, di cui non si conoscono bene le specifiche iniziali. Sappiamo che Pym reclutò la compagna Janet Van Dyne nei panni di Wasp, mentre lui assunse l’identità di Ant-Man facendo passare questi nomi da super-eroi come propaganda durante la Guerra Fredda. In una particolare missione i due tentarono di disarmare in ICBM sovietico diretto verso gli Stati Uniti, ma non essendoci alcun modo per disarmarlo Janet spinse al massimo il regolatore della propria tuta per rendersi abbastanza piccola da passare attraverso il metallo massiccio. La super-eroina riuscirà quindi a disattivare il missile, ma a caro prezzo, rimpicciolendosi così tanto da entrare nel Regno Quantico e presumibilmente morire.

Dopo quell’evento Hank smise di indossare la tuta di Ant-Man, prese armi e bagagli, spedì sua figlia Hope in collegio, e nel 1989 si dimise dallo SHIELD, a seguito di un rozzo tentativo dell’organizzazione di duplicare la formula del suo composto.

Anche se nella seconda metà del ‘900 l’Hydra ha costruito, tassello dopo tassello, il proprio piano di destabilizzare l’ordine mondiale mettendo lo zampino in un sacco di eventi diversi per manipolare la storia (o direzionarla come nel caso della recessione degli inizi degli anni ’80), non ha mai dimenticato il fine ultimo di riportare sulla Terra l’inumano Hive, ed infatti nel 1989 un nuovo capitolo del rapporto fra l’Hydra e gli Inumani prese forma.

In quell’anno gli agenti dell’Hydra scoprono l’inumano Jiaying. Riconoscendola come una donna su cui Werner Reinhardt ha fatto esperimenti durante la seconda guerra mondiale, e si resero conto che non era invecchiata di un giorno. Affascinato dalla scoperta, Hydra organizzò la liberazione di Reinhardt dalla prigione in cui era rinchiuso, che da quel momento assunse l’identità di Daniel Whitehall. L’uomo ebbe un grande successo nell’ingegneria inversa dei poteri di Jiaying, riportando se stesso all’aspetto che aveva nella propria giovinezza ma ad un costo terribile. L’incredibile successo è stato portato avanti solo ed unicamente grazie al sezionamento di Jiaying. Ormai a brandelli e dopo esser stata lasciata Austria, in quel luogo viene trovata da suo marito, Calvin Zabo.

Rimessa assieme dal marito, al fine di ripristinare se stessa, Jiaying prosciuga letteralmente le energie vitali di un intero villaggio, e questo orribile atto non passò inosservato, infatti attirò l’attenzione dello SHIELD. Una squadra fece incursione nel luogo dove si nascondevano, e in un operazione lampo requisirono la figlia di Calvin e Jiaying, Daisy, sperando di tenerla al sicuro da queste mostruose forze. I genitori del bambina la inseguirono, uccidendo la squadra dello SHIELD uno per uno, ma gli ultimi due sopravvissuti riuscirono a nascondere Daisy all’orfanotrofio di Sant’Agnese, dove le dettero il nome di Mary Sue Poots. La ragazza alla fine crebbe e prese a chiamare se stessa con il nome di Skye.

Dopo quegli eventi l’Hydra divenne particolarmente interessata alla particella Pym, scoperta, come ho già scritto, dal consulente SHIELD, il dottor Hank Pym. In quel periodo Daniel Whitehall prese a lavorare su quello che definì un “generatore per l’infusione di particelle”. Ciò avrebbe consentito all’Hydra di infondere un soggetto con particelle specifiche (come le particelle Pym), garantendo a questi le proprietà di tali particelle. Whitehall riteneva che il miglior soggetto sarebbe stato quello cresciuto ed allevato proprio per questo, quindi uno apprendista dell’Hydra che si sottoponesse alla sperimentazione. Alla fine però la ricerca sulle particelle Pym si rivelò un vicolo cieco. Il fallimento di questo esperimento coincise poi con la rassegna di dimissioni da parte di Hank Pym. Quindi l’Hydra rivolse in seguito la sua attenzione verso il Gravitonium, teorizzato dal Dr. Franklin Hall.

Dopo anni di ricerche e esperimenti falliti, nel dicembre del 1991 l’Hydra apprese che Howard Stark era finalmente riuscito a replicare il siero del super-soldato. Usando quindi il Soldato D’Inverno l’organizzazione fece assassinare Stark e sua moglie e recuperò i campioni del siero. Gli esperimenti dell’Hydra si dimostrarono infruttuosi. I soggetti si dimostrarono pericolosamente instabili così il progetto venne abbandonato e gli altri “Soldati D’Inverno” vennero messi in sospensione criogenica. La strategia di Whitehall, di allevare e addestrare il soggetto di prova perfetto, alla fine apparve come la giusta via da seguire.

Anche se il Wakanda è sempre stato un paese di natura isolazionista, tanto che negli ultimi millenni il mondo l’ha ignorato o ritenuto un paese del terzo mondo, tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, T’Chaka, il re di Wakanda a quel tempo, ha iniziato a inviare i suoi agenti nel mondo per monitorare attentamente le potenziali minacce.

Uno di questi agenti era suo fratello, il principe N’Jobu, ma T’Chaka non aveva tenuto conto della passione di N’Jobu. Il principe si innamorò infatti di una donna afroamericana, e i due ebbero un figlio in segreto. Sempre più coinvolto nel mondo esterno al Wakanda, N’Jobu osservò con rabbia il sistema sociale del pianeta che sembrava trattare diversamente le persone di colore. Prese a credere che il Wakanda avesse la responsabilità di intervenire, concludendo che le armi di Vibranio sarebbero potete essere utilizzate per armare le insurrezioni di persone di colore in tutto il mondo. Per questa motivazione prese a contrabbandare vibranio dal suo paese natale grazie al contrabbandiere Ulisse Klaue. Le forze dei Wakanda riuscirono a catturare Klaue e lo etichettarono come un ladro, ma grazie a degli esplosivi uccise i membri della Tribù di Confine, danneggiò la cupola e riuscì a scappare, diventando poi celebre per esser stato la prima persona a riuscire a scappare dal paese.

Due anni dopo il re di quel tempo, T’Chaka, si recò in California, ad Oakland, per visitare il fratello N’Jobu, per via del fatto che dopo un attenta indagine prese a sospettare del tradimento del fratello. N’Jobu tentò di far comprendere al fratello l’importanza della sua crociata, ma quando il re si rifiutò di ascoltarlo il traditore tentò di ucciderlo Zuri con una pistola al chè T’Chaka si vedette costretto ad uccidere il fratello ed abbandonare il figlio di N’Jobu negli Stati Uniti.

Nello stesso periodo, con la recessione degli inizi degli anni ’80, avviata da HYDRA che volge al termine, un giovane Gordon che subisce la terrigenesi, la nascita di diversi personaggi importanti nel futuro degli anni 2000, e il rapimento da parte di Yondu Udonta ed i ravagers del piccolo Peter Quill, dall’altra parte degli Stati Uniti, la dottoressa Wendy Lawson incarica Carol Danvers di far volare il suo aereo sperimentale in un laboratorio segreto in orbita.

Mentre sono vicini all’orbita, vengono abbattuti da un incrociatore Starforce. Dopo l’atterraggio, il Dr. Lawson dice a Danvers la verità su chi fosse in realtà e sulla sua missione sulla Terra, insistendo sul fatto che il nucleo di energia del “Light-Speed ​​Engine” dovrebbe essere distrutto in modo che il Kree non possano ottenerlo. Prima che potesse farlo, Yon-Roggla le spara al petto, uccidendola. Danvers afferra la pistola della dottoressa e spara al nucleo, distruggendolo, ma scatenando un’esplosione d’energia che la investe in pieno, ma non la uccide. Tutta quell’energia viene assorbita da Carol Danvers.

Nel processo, la soldatessa acquisisce abilità straordinarie e la sua piastrina di riconoscimento si spezza in due pezzi. Yon-Rogg prende la parte in cui legge “Vers”, rapisce la ragazza e la porta sul pianeta capo dell’Impero Kree, per far diventare Carol l’arma vivente della Starforce. Nel frattempo, la migliore amica di Carol, Maria Rambeau, ricevette il resto della medaglietta, che i militari avrebbero dichiarato di essere l’unico promemoria di Danvers dopo l’incidente.

Nel frattempo, nelle profondità dello spazio, Thanos visita il mondo di Zen-Whoberi. Il titano pazzo aveva concluso che la crescita della popolazione lungo l’universo rischiava di superare le risorse naturali del cosmo, e aveva lanciato una campagna folle volta a massacrare metà della vita di ogni pianeta visitato nell’universo. Come parte di questo, aveva riunito eserciti e accoliti fra le sue fila, e aveva iniziato a radere al suolo la metà della popolazione di mondo dopo mondo, in maniera imparziale, uguale sia per i ricchi che per i poveri.

Thanos uccise quindi metà della popolazione del pianeta Zen-Whoberi, e sostenne che una sopravvissuta di questo luogo – Gamora – fosse la sua “figlia”. Anche se Gamora rimase con Thanos per oltre 20 anni, portando avanti per un periodo la sua campanga, col tempo ha preso ad odiare il padre adottivo per quello che aveva fatto, e alla fine, in tempi moderni, lo tradisce.

Sulla scia dell’orrendo massacro di Thanos, i sopravvissuti di questo si raggrupparono insieme. Nel corso del tempo formare ciò che Thanos considerava un paradiso, un mondo senza desideri o necessità. Lo citerà come un esempio della sua filosofia, una prova che stava facendo la cosa giusta.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: