La verità sui dissidi fra Zack Snyder e la DC Entertainment

Tempo addietro addietro Abraham Reisman intervenne in una puntata del podcast Batman-On-Film dicendo apertamente che la visione di Zack Snyder, ai tempi di Man of Steel, non coincideva con la visione che la DC Entertainment aveva dell’universo cinematografico basato sui fumetti DC Comics.

Reisman, che scrive per Vulture, ha fatto la sua apparizione nel podcast, non più reperibile purtroppo, dicendo:

“Non l’ho citata nel pezzo la parte che Diane [Nelson] mi ha detto. la frase era qualcosa del tipo ‘Rispettiamo la visione che Zack Snyder aveva ma era non corrispondeva esattamente alla nostra. Rispettiamo però la direzione che ha voluto prendere ed è parte della nostra filosofia’.”

Adesso ScreenRant ci segnala che Reisman, a seguito di una incomprensione delle sue parole da parte di molti, ha corretto la propria dichiarazione via Twitter dicendo che nei sentimenti della DC verso Snyder non era specificato alcuno “scisma e nessuna ostilità“, e che la Nelson non ha “mai mancato di rispetto a Zack Snyder” ne nessun’altro l’ha fatto.

Poi ha continuato elogiando la visione unica ed il rispetto che la Warner ha verso i propri registi, e come creda “abbiano il talento per apportare la propria prospettiva a ciò che stanno creando“. Quindi alla fine del teatrino a quanto pare l’idea su cui la Nelson e Snyder non concordavano si riferiva al fatto che la DC stava intraprendendo la strada che l’avrebbe portata a fare “qualcosa di diverso con DC Rebirth rispetto ai film“.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: