L’accordo Disney-Fox dovrebbe chiudersi a marzo

L’accordo della Walt Disney Studios per l’acquisizione di alcuni degli asset della 21st Century Fox dovrebbe chiudersi all’inizio di marzo di quest’anno.

Quando i rapporti sulla vendita sulle divisioni televisive e cinematografiche della Fox sono emersi per la prima volta, non ci è voluto molto perché la Disney venisse considerata come l’apripista per l’acquisizione di queste risorse. I due studi avevano inizialmente concordato un prezzo di 54 miliardi di dollari, ma le negoziazioni con Comcast hanno spinto l’offerta vincente della Disney a 71 miliardi.

È un prezzo alto da pagare, ma per Disney ne vale certo la pena. Per molti, l’aspetto più eccitante di questo accordo è che così i Marvel Studios riacquisteranno i diritti sugli X-Men e sui Fantastici 4. Una volta chiuso l’accordo, Kevin Feige e il suo team potranno iniziare a incorporare alcuni dei personaggi più importanti della Marvel nell’UCM. Il guadagno però non si ferma qui, in quanto la Disney acquisirà anche una manciata di proprietà come Kingsman, Alien, e altro ancora. Tuttavia, la fusione significherà anche che migliaia di dipendenti perderanno il lavoro a causa della decisione di Fox di intraprendere una nuova direzione.

La tempistica per la chiusura dell’accordo è quella che è cambiata in più occasioni, ma il programma provvisorio ha sempre inquadrato la prima metà del 2019. Variety (via SR) ha condiviso uno stato aggiornato della transazione che lascia intendere come l’acquisizione dovrebbe chiudersi all’inizio di marzo di quest’anno.

Fino a pochi mesi fa, era previsto che l’accordo sarebbe stato pronto per chiudersi all’inizio di questo mese, ma non è attualmente chiaro cosa (se non chi) abbia prolungato il processo, in quanto il processo di approvazione normativo è stato piuttosto regolare. Ad ogni modo, è passato più di un anno da quando Disney e Fox hanno iniziato a parlare della possibilità di un’acquisizione, quindi qualche mese in più non è un grande problema. Questo dà a entrambe le parti un po’ di tempo in più per prepararsi all’avvio di una nuova era per le aziende.