L’Angelo del Male – Brightburn: ecco il trailer finale dell’horror supereroistico!

Dopo una serie d’annunci davvero entusiasmanti per L’Angelo del Male – Brightburn, il film di genere horror dal taglio supereroistico prodotto proprio dal regista di Guardiani della Galassia, James Gunn, e diretto da David Yarovesky, ecco che finalmente possiamo mostrarvi l’inquietante trailer finale a pochi giorni dall’uscita in sala.

Qui sotto potete vedere il trailer:

Tori Breyer (Elizabeth Banks) è una donna del Midwest, felicemente sposata e con la passione per l’arte. L’unica cosa che completerebbe la sua vita sarebbe un figlio. Dopo anni passati a provare di concepirne uno, inizia a convincersi a mettere da parte la speranza di rimanere incinta. Dopo una lunga attesa il sogno di Tori finalmente si avvera con l’arrivo di un misterioso bambino, un neonato che sembra essere il figlio felice e in salute che speravano da sempre potesse completare la loro famiglia.

Il piccolo Brandon diventa tutto ciò che Tori e suo marito Kyle (David Denman) abbiano mai desiderato – brillante, di talento e curioso nei confronti del mondo ma che trova difficoltà a farsi degli amici, preferendo, come molti figli unici, la compagnia di persone adulte – non solo dei suoi genitori, ma anche dei suoi zii.

Ma quando Brandon (Jackson A. Dunn) si avvicina alla pubertà, si manifesta in lui un potente lato oscuro e Tori inizia a consumarsi da terribili dubbi su suo figlio. Quando Brandon inizia a seguire i suoi impulsi, le persone a lui più vicine si ritrovano in grave pericolo, e il bambino dei miracoli si trasforma in un crudele predatore che si scatena in una sonnolenta città del Kansas.

L’Angelo del Male – Brightburn è diretto da David Yarovesky su una sceneggiatura redatta da Mark Gunn e Brian Gunn, ed è prodotto da The H Company assieme alla casa di produzione di Gunn, la Troll Court Entertainment.

Nel cast troviamo Elizabeth Banks, David Denman, Jackson A. Dunn, Matt Jones, Meredith Hagner, Gregory Alan Williams, Steve Agee.

Il film verrà distribuito negli Stati Uniti a partire dal 23 maggio 2019.