Larry Fong su Batman V Superman e le recensioni negative

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Quando Batman V Superman uscì già si erano create basi di odio ed elogio in tutto il mondo, per via naturalmente di una campagna marketing non propriamente eccelsa, ma sopratutto per il classico pregiudizio che esiste da sempre, ma che con internet è stato accentuato.

Batman V Superman è certamente uno di quei film che più hanno polarizzato l’opinione pubblica dello spettatore, in un grosso gruppo di fan e critici che si divide fra chi lo elogia e chi invece lo condanna, nemmeno fosse la peste bubbonica. A quanto pare però, dopo che Jay Oliva, storyboarder al fianco di Zack Snyder per diverso tempo, ha detto la sua sul processo creativo che il regista ha attuato con i suoi film DC, un altro collaboratore ha voluto dire la sua, Larry Fong, il direttore della fotografia dietro Batman v Superman: Dawn of Justice.

E’ sicuramente un momento bizzarro per essere fan dei blockbuster di stampo nerd, ed a quanto pare il buon Fong ha deciso di smettere di provare a capire i recensori. Parlando in un’intervista con Comicbook (via SR), le intuizioni offerte nel lavoro di Fong su Batman v Superman hanno portato inevitabilmente a una discussione circa l’accoglienza pubblica. Non in termini di successo al botteghino, visto che ha ottenuto un incasso di 870 milioni di dollari, ma circa la spaccata opinione dei fan, oltre ad un pessimo risultato di critica.

Mentre Snyder ha certamente ricevuto la risposta peggiore, Fong ha sentito alcuni parlare del suo lavoro ed della propria squadra, un passaggio che è risultato essere piuttosto strano:

“Ognuno ha la sua opinione. Tutti devono amare il film? Certo che no… visivamente mi sento come se io e la mia crew avessimo spaccato, quindi quando senti cose al riguardo fa male. Ad essere onesti, la cosa più strana… Non ne ho mai parlato davvero, ma la cosa più strana, ed è successo diverse volte, sono state delle persone che mi si sono approcciate ed hanno detto ‘Batman V Superman ha fatto schifo… ma non preoccuparti, quello che hai fatto tu è stato grande. Appariva davvero bene. Non è stata colpa tua‘.

Li ho ascoltati per un po’ ed ho detto ‘okay, bene, grazie‘, ma più ci pensavo e più mi rendevo conto che non mi stava bene. Perché tutti lavorano assieme per un obbiettivo comune, giusto? Zack è mio fratello, non ho intenzione di dire: ‘Si! Sai ‘ha fatto un lavoro orribile… non come me! Ho solo fatto il mio lavoro! Ecco tutto!’. Non lo accetto. Se fai un figlio insieme sei orgoglioso di quel bambino. Non puoi dividerlo.

Non ho intenzione di fingere di capire [ride]. Perché non capisco. Sai, i critici guardano un film… I film che apprezzo paiono non piacere a nessuno, ed i film che non mi piacciono li amano tutti. C’è una sorta di disconnessione per me che non fingerò di capire come funziona.”

Magari può valere il riflettere su un film che viene percepito in maggioranza come pessimo, ma è normale elogiare il lavoro della crew responsabile della realizzazione del film, visto e considerato che il cinema è prima di tutto un mezzo visivo assieme ad un prodotto d’intrattenimento. Il mezzo in se, sopratutto uno come questo, alla fine arriva al pubblico, ma sopratutto ai fan, e dalla maggior parte il lavoro di Snyder e Fong è stato apprezzato. Forse semplicemente perché, essendo in prodotto indirizzato ad un certo pubblico, i fan sono capaci di vedere cose che il non-fan non scorge, ed in molti modi, diversi di questi fan hanno apprezzato il film, sopratutto per i molti modi in cui ha saputo distinguersi all’interno del genere super-eroistico.