Le pretese di Henry Cavill e le nuove notizie imprecise sul futuro del DCEU

Giorni fa il noto sito Revenge of the Fans ha riportato una serie di congetture piuttosto interessanti circa il futuro del Superman di Henry Cavill all’interno del DC Extende Universe o Worlds of DC, in qualunque modo volete chiamarlo.

In realtà l’articolo verteva sopratutto su una riflessione riguardo agli stand-alone, e come la nuova direzione della DC Films stia percorrendo quel sentiero da quanto Justice League si è rivelato un insuccesso e la visione di Zack Snyder è stata sacrificata per qualcosa di più semplice ed appetibile per il grande pubblico. L’articolo, come vi abbiamo riportato, parlava di quello che la redazione ha descritto come “effetto Aquaman“, evoluzione dell’effetto Wonder Woman, che ha dimostrato come film del genere possono generare incassi da capogiro.

Riguardo al Superman di Henry Cavill, sono state citate le dichiarazioni ufficiali della Warner e degli agenti dell’attore, che hanno fatto capire come il mantello rosso sia ancora nell’armadio di Cavill, lasciando quindi intendere che, anche se non ci sono piani per altri film di Superman nell’immediato futuro, la parte è ancora dell’attore inglese.

Diverse testate hanno preso la cosa come la descrizione di una pretesa da parte di Cavill, che avrebbe quindi avanzato delle richieste particolari alla Warner come l’aumento del suo cachet, avere l’ultima parola su regista e sceneggiatura, e l’accredito come produttore. In sintesi, secondo il rumor, voleva il controllo completo del progetto.

La cosa ci è parsa strana, quindi non l’abbiamo riportata in quanto ci è sembrata falsa, ed oggi l’autorevole Collider ha smentito la cosa contattando direttamente l’entourage di Henry Cavill. La squadra ha negato con veemenza la cosa, affermando che questa diceria è “palesemente imprecisa“, osservando che “non c’è nulla di vero in questo“. Cavill quindi non sta facendo nessuna richiesta in tal senso circa il suo ritorno in un sequel di Man of Steel, e l’unica cosa che si può estrapolare dall’articolo di ROTF è la supposizione che presto anche il sequel di Superman troverà modo di esser prodotto grazie al successo commerciale degli stand-alone.