Le trame di Justice League 2 e 3 rivelerebbero l’incredibile concept di Zack Snyder per il DCEU

Recentemente, Zack Snyder ha rivelato che il suo piano originale per Justice League era che Bruce Wayne e Lois Lane sviluppassero una relazione sulla scia della morte di Superman. Ha anche rivelato che un secondo (e forse un terzo) film avrebbe caratterizzato una sequenza di battaglia ambiziosa tanto quanto Il Signore degli Anelli.

Abbiamo sentito molte voci contrastanti e affermazioni sulle sue idee per il sequel nel corso degli anni, ma grazie a una recente mostra per la Justice League di Zack Snyder, ora possiamo condividere un sunto dettagliato di come il regista ha immaginato i due sequel di Justice League.

Ci sono morti brutali, in stile Injustice, enormi colpi di scena, la Legion of Doom, il Corpo delle Lanterne Verdi e il malvagio Superman da digerire, ma andiamo con la lettura.

Justice League 2

Dopo gli eventi di Justice League, la squadra si ricompone per affrontare un disastro naturale, ma alla fine va per la propria strada poiché ognuno di loro ha cose da affrontare nella propria vita personale. Ricorda, una versione precedente del film prevedeva l’inclusione di una relazione d’amore tra Bruce Wayne e Lois Lane, e anche se non farà parte della “Snyder Cut”, era stata impostata per influenzare pesantemente il sequel. Lois potrà essere tornata da Superman, ma lei e Bruce stanno lavorando insieme segretamente per trovare Lex Luthor. Tuttavia, il cavaliere oscuro sa che sta nascondendo qualcosa.

Lex, nel frattempo, sta mettendo insieme una squadra. Rintracciando Doctor Poison, Captain Cold, Orm e Black Manta, il cattivo mette insieme un gruppo con l’obiettivo di distruggere la Lega della Giustizia. Ognuno di quei cattivi doveva, ovviamente, essere introdotto rispettivamente in Wonder Woman, The Flash e Aquaman. Mentre tutto questo sta accadendo, Superman lotta per tornare alla sua vita normale ora che Clark Kent è “morto” e scopre che Lois è incinta. Wonder Woman scopre un modo per tornare a Themyscira e Cyborg aiuta Flash a riabilitare il nome di suo padre.

Menalippe, l’amazzone che ha avvertito Diana dell’attacco di Steppenwolf, la aiuta ad avere una visione della sua casa, ma Wonder Woman vede anche se stessa diventare il dio della guerra e uccidere Superman. Aquaman intanto è coinvolto nei conflitti di Atlantide, mentre questo si svolge e lotta per “Unire i Sette”. Anche Batman è piuttosto impegnato, segue l’Enigmista in una capanna abbandonata. Viene a sapere che Lex si è avvicinato al cattivo e gli ha affidato il compito di risolvere l’equazione anti-vita… cosa che ha fatto. Detto questo, si spara di fronte al Cavaliere Oscuro.

Lex riesce ad attivare le scatole madri e intende prendere per sé l’equazione anti-vita. Con sua grande sorpresa, è allora che Darkseid arriva, prendendo il potere da Lex come aveva sperato di fare migliaia di anni prima, quando ha mandato Steppenwolf sulla Terra. Superman chiede a Batman di proteggere Lois (“il suo mondo”) e si avvia a combattere il cattivo. Bruce e Lois litigano e lei afferma che lui non è il padre quando ammette di sapere di essere incinta.

Lex dice a Darkseid che ha il potere di uccidere Superman, ma non è quello che vuole. Invece, desidera rendere il krytoniano sottomesso a lui e, per farlo, deve essere spezzato. Luthor manda Darkseid in direzione di Lois, e lui arriva nella Batcaverna. Bruce, sentendosi impotente e sopraffatto, si blocca mentre Darkeid usa il raggio Omega per uccidere Lois. Superman ne è testimone, ma è troppo lento e cade sotto il controllo di Darkseid e dell’equazione anti-vita.

La squadra di Lex attacca. Il dottor Poison scatena un gas speciale su Themyscira che uccide le Amazzoni, inclusa Wonder Woman (che muore tra le braccia di sua madre dopo essere tornata a casa). Aquaman, nel frattempo, viene sopraffatto da Orm e Black Manta, e Mera riesce a malapena a scappare. Questo spiega la loro assenza dalla Knightmare timeline, e mentre Flash sopravvive grazie all’intervento di Cyborg, Victor Stone finisce per essere diviso a metà. Batman riesce a malapena a sfuggire a Superman e quando l’Uomo d’Acciaio si trova faccia a faccia con Lex… e lo brucia li sul posto.

Cinque anni dopo, siamo nella Knightmare timeline. Ciò che resta della Justice League lotta per sopravvivere in un mondo governato da Darkseid, e mentre si avvicinano alla fatiscente Wayne Manor, devono affrettarsi perché “sta arrivando”.

Justice League 3

Il terzo film si apre con l’introduzione di Lanterna Verde. Arriva su questa Terra desolata alla ricerca del suo partner e trova un alleato inaspettato in Batman (che lo aiuta a proteggerlo dai Parademoni). Deadshot si presenta per dare una mano, così come Flash. Il cavaliere oscuro avverte Barry di stare fuori dal combattimento perché è troppo prezioso, ma il Velocista Scarlatto non lo ascolta e viene quasi ucciso. Lanterna Verde lo salva e inizia la loro iconica amicizia. Tornando a Wayne Manor, Batman spiegando che ha un piano per fermare Darkseid.

Il supereroe spaziale è con loro, ma si chiede come intendono sconfiggere il cattivo. Cyborg sta costruendo il Tapis roulant Cosmico, ma ci sono molte complicazioni che derivano dal viaggio nel tempo. Non sanno esattamente dove finirà Barry, ed è qualcosa che possono provare a fare solo una volta all’anno (quando i pianeti si allineano).

La popolazione della Terra intanto è caduta in mano a Darkseid, diventando i suoi nuovi Parademoni o soldati di Superman. È così che Deadshot ha perso sua figlia, ed è per questo che la squadra ha bisogno di rubare una scatola madre. Quell’arma potente può alimentare il tapis roulant cosmico, ma solo per quattro 10-15 secondi. Cosa potrà mai dire Flash a Batman in quel brevissimo lasso di tempo? Sono tutti d’accordo su “Devi fermare Lex”, ma Bruce in seguito tira Barry da una parte e gli sussurra qualcos’altro all’orecchio che sarà più efficace. Il Velocista Scarlatto rimane scioccato. Con ciò, inizia la missione di riprendere una scatola madre.

La ottengono, ma non senza attirare l’attenzione di Superman. Deadshot tenta di rallentarlo con un proiettile alla kryptonite, ma viene ucciso dall’Uomo d’Acciaio. Mera viene schiacciata dopo aver tentato di rimuovere l’acqua dal suo corpo, e Lanterna Verde dimostra di non essere all’altezza di Superman dopo che usa la sua visione di calore corrotta per distruggere l’anello dell’eroe… e lui con esso. Cyborg viene lasciato ai Parademoni e fatto a pezzi, lasciando in piedi solo Batman e la sua lancia di Kryptonite. Non riesce a fermare Superman e viene impalato dal suo alleato di una volta.

Poco prima che possa raggiungere Flash, tuttavia, l’uomo più veloce del mondo riesce a correre indietro nel tempo. Flash arriva nella Batcaverna pochi istanti dopo la discussione di Bruce con Lois, dicendogli che ha mentito e che lui è, in effetti, il padre del bambino. Lois sente, e questa volta è in grado di dire a Batman cosa voleva fare l’ultima volta che si sono incontrati prima dell’attacco di Darkseid: Lex ha messo insieme una squadra che intende usare per prendere di mira la Justice League.

Ancora una volta, Darkseid attacca e la storia sembra ripetersi. Flash svanisce dall’esistenza e il Crociato Incappucciato entra in azione, salvando Lois, ma prendendo un colpo dagli Omega Beams. Un Superman potente e arrabbiato costringe Darkseid a ritirarsi e si precipita in azione per impedire a Lex di uccidere i suoi compagni eroi. La Injustice League viene sconfitta, ma Bruce sta morendo e dice a Lois che gli sarebbe piaciuto avere una vita insieme a lei fuori dalla grotta. Si lancia in battaglia per quella che potrebbe essere la sua missione finale.

La Terra si unisce contro Darkseid. I paesi del mondo uniscono le loro forze per fermare il cattivo (e Lex), con Wonder Woman che guida Themyscira e Aquaman che riporta gli Atlantidei in battaglia. Anche l’intero Corpo delle Lanterne Verdi entra in azione e l’intero Universo DC (uomini, Amazzoni, Atlantidei e persino alieni) si riunisce per salvare il pianeta. Ci sono vittime – Ippolita muore tra le braccia di Diana – ma la Lega della Giustizia è inarrestabile; Flash ora è così veloce che può essere in due posti contemporaneamente, mentre Cyborg prende il controllo delle Scatole Madri e le distrugge per indebolire Darkseid.

Alla fine, è Batman che sacrifica la sua vita per sconfiggere il cattivo una volta per tutte. Dopo la battaglia, Wonder Woman diventa il nuovo leader di Themyscira. Negozia la pace tra tutti i paesi del mondo, inaugurando una nuova era per il pianeta. Aquaman viene incoronato il legittimo sovrano di Atlantide e Cyborg si è evoluto, diventando un dio dell’era digitale e trasformandosi per sembrare ancora una volta umano. Superman sa che Bruce è il padre del figlio di Lois, ma la ama ancora e vuole essere un padre per il ragazzo. Detto questo, ha una ragione per essere di nuovo Clark.

Ci sono un paio di pezzi mancanti (cosa è successo a Lex e Flash?), ma vent’anni dopo, un servizio commemorativo per Batman vede il commissario Barbara Gordon chiedere a Lois quando ha intenzione di dirgli la verità su Bruce. Circondata dalla Lega, dice a suo figlio che suo padre era Batman. Il film si conclude a Gotham City con l’emergere di una figura familiare. Il figlio di Bruce e Lois ha deciso di raccogliere l’eredità di suo padre ed essere Batman.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: