Lea Michele accusata di aver reso Glee un “inferno vivente” per la co-star Samantha Marie Ware

L’attrice di Glee, Samantha Ware, ha accusato la sua ex co-protagonista Lea Michele di aver reso lo spettacolo un “inferno vivente” a causa di “microaggressioni traumatiche”.

Lunedì sera, Ware ha risposto a un tweet di Michele, che aveva pubblicato un messaggio contro la morte di George Floyd con l’hashtag #BlackLivesMatter: “George Floyd non se lo meritava. Questo non è stato un incidente isolato e deve finire. #BlackLivesMatter”, ha twittato Michele sabato.

Due giorni dopo, Ware ha citato il tweet di Michele, sostenendo che la star di Glee le ha detto che avrebbe “cagato nella sua parrucca” mentre era nello show.

“Ricordi quando hai reso il mio primo concerto televisivo un inferno vivente?!?! Perché non lo dimenticherò mai. Credo che tu abbia detto a tutti che se avessi avuto l’opportunità avresti ‘cagato nella mia parrucca!’, tra le altre microaggressioni traumatiche che mi hanno fatto mettere in dubbio la mia carriera a Hollywood ”, ha twittato Ware.

Qui sotto il tweet:

Ware ha avuto un ruolo ricorrente come Jane Hayward nella sesta stagione di Glee nel 2015, apparendo in 11 episodi. La serie Fox è stata il suo primo ruolo televisivo, e da lì è apparsa in “What / If”, “Chicago Med” e “God Friended Me”.

Michele ha interpretato Rachel Berry, uno dei membri principali del cast in tutte e sei le stagioni di Glee. Per il suo ruolo da protagonista, ha ricevuto due nomination ai Golden Globe e un cenno dell’Emmy. Dalla fine di Glee, ha recitato in “Scream Queens” e “The Mayor”, e ha continuato la sua carriera di cantante.

Anche altri membri del cast di Glee, tra cui Alex Newell, Amber Riley e Dabier Snell, hanno reagito alle accuse, mostrando supporto a Ware e sollevando ulteriori dubbi su Michele.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: