L’Episodio IX di Colin Trevorrow e i punti di connessione con Gli Ultimi Jedi dal leak della sceneggiatura

L’Episodio IX di Colin Trevorrow e i punti di connessione con Gli Ultimi Jedi dal leak della sceneggiatura

I dettagli riguardanti la sceneggiatura dell’Episodio IX di Colin Trevorrow sono trapelati ormai da giorni e dimostrano come il suo film sarebbe servito come sequel più coerente a Gli Ultimi Jedi.

Leggi anche: i dettagli sulla sceneggiatura dell’episodio IX di Colin Trevorrow

Rian Johnson ha scritto e diretto il bellissimo secondo capitolo della trilogia sequel, creando quello che per moltissimi è a tutti gli effetti uno dei migliori film di Star Wars di tutti i tempi e il miglior capitolo della trilogia sequel. JJ Abrams, che era al timone di Star Wars: Il Risveglio della Forza, è tornato per l’ultimo capitolo della saga, intitolato L’Ascesa di Skywalker, da molti ritenuto pessimo a livelli inenarrabili.

Gli Ultimi Jedi ha ricevuto un’accoglienza mista inizialmente, con la critica che però ha elogiato giustamente la pellicola, mentre i fan con il tempo hanno preso a comprendere la sua vera essenza e ad apprezzarla. Con quelle reazioni iniziali però, sarebbe stato un compito difficile per chiunque creare la continuazione, sopratutto perché la volontà di stupire di Rian Johnson ha portato molte delle trame in direzioni sorprendenti. Prima che Abrams prendesse il posto di sceneggiatore e regista per il capitolo finale, Colin Trevorrow è stato assunto nel 2015 per scrivere e dirigere il film. Ha lavorato molto sulla sceneggiatura con Derek Connolly, ma in seguito è uscito dal progetto a causa di divergenze creative con la Lucasfilm. Trevorrow e Connolly hanno conservato i crediti per la sceneggiatura di L’Ascesa di Skywalker, ma la loro versione della sceneggiatura era molto diversa da quella che è stata realizzata, anche se alcune idee erano state utilizzate per dare forma alla sceneggiatura dell’Episodio IX canonico.

La versione di Trevorrow, intitolata Duel of the Fates, si collegava notevolmente al film di Johnson in un modo più significativo della creazione di Abrams, e dava una conclusione più azzeccata a questa trilogia. Andiamo a parlare proprio di alcuni di questi punti.

Rose, Finn e la fantastica missione che avrebbero avuto. Una delle più grandi delusioni provocate da L’Ascesa di Skywalker è stato il trattamento riservato a Rose Tico. Kelly Marie Tran ha fatto il suo debutto in Gli Ultimi Jedi prima di diventare il bersaglio di aspre critiche e molestie. Si sperava che il capitolo finale della trilogia sequel avrebbe dato a Rose una storia cruciale, ma invece le è stato concesso poco più di un minuto di tempo sullo schermo. Non sarebbe stato così se Trevorrow fosse stato al timone di Star Wars 9.

Secondo i dettagli della sceneggiatura trapelata, Trevorrow intendeva dare a Rose e Finn un’importante missione secondaria su Coruscant, luogo dove durante il dominio dell’Impero risiedeva la capitale galattica (e prima il Consiglio della Repubblica Galattica). Si diceva che Coruscant fosse occupato dal Primo Ordine, ma Rose e Finn avrebbero dovuto recarsi nel vecchio tempio Jedi sul pianeta e accendere il faro per chiamare la galassia alla guerra. Prima della missione su Coruscant, Rose, Finn e BB-8 avrebbero rubato uno Star Destroyer pieno di provviste. Successivamente Finn avrebbe incontrato uno Stormtrooper che conosceva una volta, il che lo avrebbe costretto a confrontarsi con il suo passato.

Rose sarebbe stata un personaggio principale per tutto il resto dell’Episodio Wars 9 di Trevorrow, il che è molto diverso dalla ciò che è successo nel film al cinema. Quel film l’ha resa una figura marginale, nel migliore dei casi. Il duo doveva essere catturato e gettato in un campo di prigionia  prima che Rose venisse interrogata dal generale Hux. Finn si sarebbe alleato coi compagni Stormtrooper che avevano disertato e condotto una rivolta per le strade di Coruscant. Si presume che si sarebbe unito a Rose mentre il nuovo esercito attaccava le forze del Primo Ordine e Poe Dameron guidava l’assalto aereo della Resistenza.

Allo stesso modo, Finn avrebbe condotto un attacco a terra con la sua nuova alleata, Jannah, ma Rose non sarebbe stata coinvolta direttamente, bensì avrebbe affrontato la tortura operata dal generale Hux con coraggio dimostrando forza d’animo. La rivolta che si è svolta sullo schermo non è così sensazionale come lo sarebbe stata con la visione di Trevorrow.

Rey sarebbe rimasta figlia di nessuno e la Forza non sarebbe sembrata esclusiva di alcune famiglie. Una delle rivelazioni più scioccanti e delle scelte peggiori operate da L’Ascesa di Skywalker è stata il fatto di rendere Rey la nipote dell’Imperatore Palpatine. Ancora mi viene i brividi a pensarci. Ciò è avvenuto dopo che ne Gli Ultimi Jedi c’è stato un grandissimo sforzo di stile per far capire agli spettatori che lei venisse dal niente e non fosse niente. Anche se Kylo Ren ha capito nel film che quella era la verità ed ha cercato di usare lo sconvolgimento di quella rivelazione per alimentare l’insicurezza nel cuore di Rey e portarla dalla sua parte, in diversi hanno da subito presupposto ci fosse di più da raccontare in quella storia. Un enorme segmento di spettatori ha apprezzato l’idea che Rey non provenisse da un forte lignaggio Jedi o Sith, cosa che avrebbe potuto portare chiunque a emergere ed essere una figura forte nella galassia.

Duel of the Fates avrebbe seguito le idee di Johnson per i genitori di Rey spiegando che i suoi genitori non erano nessuno agli occhi della galassia. Poiché la Resistenza non sarebbe riuscita a portare Kylo Ren alla Luce e il potente Sith avrebbe confessato di essere lui il responsabile della morte dei genitori di Rey, spiegando perché non erano mai tornati per lei su Jakku. Il cognome di Rey sarebbe stato anche rivelato come “Solana”, un nome che non ha alcuna storia nel canone di Star Wars. Invece, L’Ascesa di Skywalker ha annullato quest’idea fantastica e l’ha resa una Palpatine, quindi discendente di una delle figure più potenti del canone di Star Wars.

Infine Duel of the Fates si sarebbe completamente connesso a Gli Ultimi Jedi e all’anticipazione della nascita di altri giovani sensibili alla Forza là fuori nella galassia. Dopo la grande battaglia di Coruscant, la sequenza finale del film di Trevorrow avrebbe seguito Rose e Finn mentre guidavano un gruppo di giovani sensibili della Forza su un pianeta remoto. Sarebbe stato lì che Rey, dopo essere scomparsa nel finale, avrebbe iniziato ad addestrare la prossima generazione di Jedi, e nel gruppo ci sarebbe stato anche il piccolo schiavo di Canto Bight presente alla fine de Gli Ultimi Jedi.

Il giovane era un uno schiavo che lavorava come stalliere a Canto Bight. I bambini in Episodio VIII avevano aiutato Rose e Finn a fuggire dal Primo Ordine con un branco di Fathier liberati. Negli ultimi momenti del film, i bambini vengono mostrati mentre parlavano della combattimento fra Luke Skywalker e il Primo Ordine, già divenuto leggenda, e dopo esser stati “rimessi in riga” e spronati a tornare a lavorare, uno dei bambini muove una scopa con l’uso della Forza. Nella sequenza finale alza gli occhi al cielo come se stesse meditando sul conflitto che si stava verificando in tutta la galassia e su quale potesse essere il suo posto nel tumulto galattico.

Il piano di far addestrare a Rey la prossima generazione di esseri sensibili alla Forza è estremamente significativo nella visione di Trevorrow per Star Wars 9. Sembra rendere omaggio a Luke, che ha addestrato il suo gruppo in passato, ma con una visione migliore per il futuro della galassia. La sceneggiatura di Trevorrow avrebbe previsto anche la presenza dei fantasmi della Forza di Luke, Obi-Wan e Yoda a dimostrazione che il loro ruolo di guide nel prossimo capitolo del suo viaggio sarebbe continuato.

Fonte

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: