Leslie Jones chiarisce i suoi commenti sul nuovo Ghostbusters

L’attrice Leslie Jones ha suscitato un certo scalpore due giorni fa dopo on le sue osservazioni sulla notizia che Jason Reitman avrebbe realizzato un altro film di Ghostbusters ambientato nella continuità originale della serie.

Come puoi immaginare, non era la più grande fan della notizia, ma ad un giorno dopo aver fatto le sue osservazioni, ha cercato di chiarire i suoi commenti originali e metterli in un contesto.

Anche se non è iniziato così. Un utente su Twitter con il nome di “maveness” ha iniziato la conversazione affermando che l’unica ragione per cui Leslie Jones ha avuto reazioni negative è perché non accetta le stronzate da “dudebros”, che in termini stretto significa l’atteggiamento da chi si sente demascolinizzato, cosa che porta poi ad avere atteggiamenti eccessivamente machisti, omofobici e anti-femministi.

L’utente ha taggato Jones nel tweet e Leslie Jones ha poi risposto, affermando che, a suo parere, un film di Ghostbusters tutto maschile sarebbe probabilmente stato meglio nel 2016. Che se il film esce adesso, a seguito del reboot al femminile di quell’anno, la cosa può essere percepita come “i ragazzi lo fanno meglio”. Ed ha concluso dicendo: “Forse avrei potuto usare parole diverse, ma mi è permesso di avere i miei sentimenti, proprio come loro“.

Qui sotto potete leggere il tweet: