Lexi Alexander ha un’idea per un reboot de La Mummia

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

La regista di Punisher: Zona di Guerra, Lexi Alexander, ha recentemente lanciato il sasso per smuovere le acque del Dark Universe, o almeno parrebbe.

Come sappiamo, molti studi hanno tentato di copiare la formula della Marvel per un universo cinematografico condiviso, ma pochi hanno avuto il successo. Per ogni grande risultato come con il MonsterVerse, ci sono quelli che non riescono a farsi valere come The Amazing Spider-Man, King Arthur è Robin Hood.

Quando la Universal ha annunciato per la prima volta il suo piano per creare un universo connesso basato sui loro mostri classici, l’idea è stata immediatamente accolta un misto di eccitazione e scetticismo. Il loro piano era di trasformare questi film in grandi blockbuster ad alto budget invece di film horror a budget ridotto, quindi il voler dare un volto nuovo ai personaggi invece di riciclare stilemi già visti.

La Universal ha premuto sul franchise assumendo un attore come Tom Cruise per affrontare il primo capitolo, La Mummia. Johnny Depp e Javier Bardem sarebbero venuti dopo rispettivamente per The Invisible Man e Frankenstein’s Monster, ed il tutto avrebbe gettato le basi per l’universo condiviso chiamato Dark Universe. Tuttavia, La Mummia, nonostante si sia rivelato un buon blockbuster nella media come tanti altri visti negli ultimi due decenni (Dracula Untold, Van Helsing), ha sotto-performato finanziariamente e ha dovuto affrontare una risposta critica per lo più negativa, senza parlare del successivo abbandono del demiurgo del progetto, Alex Kurtzman.

Mentre ancora ci rammarichiamo del fatto che Guillermo Del Toro non abbia preso le redini del franchise quando gli è stata data l’occasione, e mentre la Universal si lecca le ferite e tenta di riprendere l’idea in un altro modo (qui potete leggere come), la regista Lexi Alexander ha lasciato intendere di aver proposto alla major un riavvio per La Mummia, commentando anche che probabilmente non verrà mai realizzato.

È certamente uno tipo di spin unico per quanto riguarda il concept, specialmente per quanto riguarda la raffigurazione dell’orientalismo inverso, ma Alexander afferma anche che dubita che il film diventi realtà. È un peccato, dal momento che Punisher: Zona di Guerra è uno dei film più sottovalutati dell’ultimo decennio e che sicuramente la talentuosa regista porterebbe un’energia diversa al reboot. Detto questo, dato che l’ultimo film de La Mummia è uscito solo nel 2017, lo studio preferisce probabilmente riavviare altri famosi mostri prima di tornare a quel franchise.