L’interprete di Nathan Drake rivela di essere più eccitato per la serie di The Last of Us che del film di Uncharted

Nolan North è uno dei più grandi nomi della recitazione nel campo dei videogiochi. Nel corso degli anni ha avuto molti ruoli importanti, ma finora non c’è dubbio che il suo ruolo più iconico sia stato interpretare Nathan Drake, il protagonista della serie Uncharted e uno dei personaggi mascotte del marchio PlayStation.

Ora, se hai giocato a Uncharted 4: La Fine di un Ladro, saprai (spoiler per Uncharted 4) che possiamo sperare in un nuovo gioco in futuro, ma probabilmente senza Nathan Drake al centro. Per ora, la serie è in stasi, almeno in forma di videogioco.

Nel 2021, il film Uncharted uscirà, presumibilmente, con Tom Holland nel ruolo di un giovane Nathan Drake e Mark Wahlberg nel ruolo di Sully. Come voce e attore dietro Nathan Drake, supponeresti che North fosse entusiasta di vedere un personaggio che ha aiutato a modellare e creare sul grande schermo, ma sembra che non abbia grandi speranze per il film.

Durante un recente episodio di Retro Replay, ha rivelato di essere più eccitato per la serie HBO su Last of Us che per un film Uncharted.

“Penso che il fatto che lo faranno [The Last of Us] in una serie, è molto meglio che fare un film”, ha detto North. “Penso che sia davvero sorprendente. E avere Craig Mazin, che ha fatto Chernobyl, è un insegnamento per capire come vanno fatte le cose. Penso che sia eccitato. Sono più eccitato, devo essere sincero, per quella serie che per un un film su Uncharted, perché amo Mark Wahlberg, ma non lo vedo come Sully.”

North ha continuato poi tornando con al collega attore Troy Baker (Joel in The Last of Us), osservando che un episodio di una serie TV serve anche a narrare la trama di un videogioco in maniera molto più accorta di quanto si possa fare in un film. E’ semplicemente il meium perfetto. Dopotutto, è difficile condensare un’esperienza di 15-20 ore in un film di 90 o 120 minuti.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: