Lo spin-off sulle Spider-Women includerà Silk e Jessica Drew

L’universo animato di Spider-Man di Sony sta crescendo a passi da gigante, e il loro spin-off incentrato sulle Spider-Women, annunciato in precedenza, a quanto pare porterà ufficialmente nell’universo di la Spider-Woman di Jessica Drew e la Silk di Cindy Moon.

Le menti dietro Spider-Man: Un Nuovo Universo si sono sedute con Vanity Fair per discutere il passato, il presente e il futuro dell’universo animato con Spider-Man di Sony, e ciò ha incluso la risposta a una domanda che molti si son posti dalla prima rivelazione dello spin-off sulle Spider-Women.
Sapevamo che avremmo visto Gwen Stacy, ma nessuno era esattamente sicuro di chi fossero le altre.

Durante l’intervista parrebbe esser stata ufficialmente confermata Cindy Moon, che interpreta Silk nei fumetti, e Jessica Drew, che interpreta Spider-Woman. Le tre erano il trio più probabile dal momento che hanno anche collaborato nei fumetti in diverse occasioni, e le loro personalità si amalgamano molto bene. Non sappiamo molto altro sulla trama o sul film nel suo insieme, a parte il fatto che avrà una sceneggiatura scritta da Bek Smith e dovrebbe essere diretto da Lauren Montgomery.

Jessica Miriam Drew, è un personaggio immaginario dei fumetti pubblicato negli Stati Uniti d’America dalla Marvel Comics; creato da Archie Goodwin e dal disegnatore Sal Buscema nel 1977, è stato il primo a personificare il supereroe Donna Ragno. Esordì nella serie a fumetti Marvel Spotlight (vol. 1) n. 32. Ha fatto anche parte del gruppo dei Nuovi Vendicatori.

Silk, il cui vero nome è Cindy Moon, è un personaggio dei fumetti, creato da Dan Slott (testi) e Humberto Ramos (disegni) nel 2014, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Amazing Spider-Man (terza serie) n. 1. È una dei comprimari dell’Uomo Ragno, verso il quale ha provato sin da subito una forte attrazione fisica, sfociata poi in una relazione non di tipo strettamente sentimentale, ma di carattere prevalentemente sessuale.

La Marvel Comics le ha dedicato anche due testate solitarie.