Lucifer: ecco perché Netflix ha voluto salvare la serie

Lo scorso maggio c’è stata una sorta di strage di serie tv. Tantissime serie sono state cancellate improvvisamente lasciando l’amaro in bocca ai fan, come per esempio nel caso di Brooklyn Nine-Nine Lucifer, ma, alla fine, entrambe sono state salvate. In particolare, Lucifer è stata salvata da Netflix, il gigante (buono) dello streaming televisivo che più volte si è rivelato essere simbolo di salvezza (soprattutto per noi italiani quando si parla di distribuzioni di film quali Annientamento).

Durnate il tour estivo della Television Critics Association, che si è tenuto oggi, la vice presidente delle serie originali, Cindy Holland, ha parlato di quello che ha spinto Netflix ad acquistare Lucifer per poterla portare avanti, rispondendo che la chiave di tutto è stato l’amore che i fan provano verso questa serie:

Lucifer è] uno spettacolo fantastico che ha davvero riscosso successo con il pubblico in alcune parti del mondo in cui abbiamo ottenuto la licenza, quindi abbiamo ritenuto che fosse importante aiutare lo show a continuare per quei fan.

In più a parlare con Entertainment Weekly della questione è stato lo stesso Tom Ellis, attore protagonista della serie, che ha rivelato i cambiamenti che comporta un acquisto del genere, affermando che una stagione non sarà più composta da 22 episodi come al solito, ma solo da 10:

Sono entusiasta del fatto che siano 10 episodi ora rispetto ai 22, il che significa che possiamo arrivare fino alla narrazione, e ogni episodio conta. Dal mio punto di vista come attore, è grandioso.

Infatti ora la quarta stagione sta per entrare in produzione sotto la direzione di Netflix, ma, dato che la serie conterrà stagioni da 10 episodi, si è deciso di dividere la quarta in due stagioni, dato che per questa stagione in particolare gli showrunner, Joe HendersonIldy Modrovich, avevano delle idee particolari che vogliono preservare. 

Lucifer ha avuto una seconda occasione molto importante, e il fatto che gli episodi siano di meno credo che possa solo giovare alla narrazione. Voi che ne dite?

Lucifer è una serie televisiva statunitense del 2016 creata da Tom Kapinos. Costituisce la trasposizione televisiva del fumetto omonimo, pubblicato dalla casa Vertigo e scritto da Mike Carey, con protagonista il personaggio di Lucifer, comprimario nel fumetto Sandman di Neil Gaiman. Nel cast Tom Ellis (Lucifer Morningstar), Lauren German (Chloe Decker), Kevin Alejnadro (Dan Espinoza), D.B. Woodside (Amenadiel Firstborn), Lesley-Ann Brandt (Mazikeen “Maze” Smith) e Tom Welling (Marcus Pierce).