Lucy Liu commenta le recenti rivelazioni circa l’alterco fra lei e Bill Murray sul set di Charlie’s Angels

Nel 2000, quasi 20 anni prima della versione più recente della proprietà, Lucy Liu ha recitato al fianco di Drew Barrymore e Cameron Diaz in Charlie’s Angels. In quel film, Bill Murray ha interpretato il ruolo di Bosley, il collegamento tra Charlie ei suoi angeli.

Leggi anche: L’assistente di produzione di Charlie’s Angels rivela dettagli sull’alterco fra Bill Murray e Lucy Liu

Ci sono state a lungo voci su un alterco tra Murray e Liu sul set all’inizio del processo di ripresa. Quelle voci sono emerse di nuovo di recente quando il produttore cinematografico Shaun O’Banion, che all’epoca era assistente di produzione del film, ha usato Twitter per spiegare cosa ha visto dell’alterco, affermando che Murray si è preso la responsabilità di riscrivere una scena e poi ha sminuito Liu definendola un’attrice televisiva.

Liu sta ora offrendo la sua versione della storia. Ha spiegato quello che è successo in un episodio del The Los Angeles Times’ Asian Enough podcast.

“Sento che alcune di queste storie sono private”, ha detto Liu. “Ma devo dire che, quando abbiamo iniziato a provare questa scena, che eravamo tutti noi dell’agenzia, ci siamo presi il fine settimana per rielaborare e Bill Murray non è stato in grado di venire perché doveva partecipare a una riunione di famiglia. Quindi è stato per tutti gli altri, e abbiamo semplicemente reso la scena più fluida. Vorrei averci avuto più a che fare ma non l’ho fatto, perché ero l’ultima ruota del carro, e probabilmente ho avuto un privilegio minimo in termini di creatività partecipando in quel momento. Mentre stavamo girando la scena, Bill inizia a lanciare insulti, e non entrerò nei dettagli, ma continuava ad andare avanti all’infinito. Ero tipo: ‘Wow, sembra che stia guardando dritto negli occhi me’. Non potevo credere che [i commenti] potessero essere nei miei confronti. Faccio letteralmente la cosa del guardami attorno e chiedermi se stesse parlando con me. Gli dico: ‘Mi dispiace, stai parlando con me?’, e chiaramente lo faceva perché poi ha preso a diventare una comunicazione uno a uno.”

L’attrice cinese ha poi aggiunto anche quesgli insulti arrivati a lei mentre giravano la scena, sono irripetibil.

“Alcuni di quegli insulti erano imperdonabili e inaccettabili, e non avevo intenzione di sedermi lì e subirli. Quindi, sì, mi sono difesa da sola, e non me ne pento”, ha detto. “Perché non importa se sei l’ultima ruota del carro, o da dove vieni, non c’è bisogno di condiscendenza o di chinare la testa con le altre persone. Almeno io non lo farei mai.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: