Luke Cage: Quentin Tarantino aveva in mente di realizzare un film sul personaggio Marvel

Quentin Tarantino aveva in mente di realizzare un film con protagonista Luke Cage, ma alla fine accantonò il progetto.

Quentin Tarantino insieme alla Marvel è un’immagine alquanto strana da immaginarsi, soprattutto se consideriamo che la Disney detiene i diritti di praticamente tutti i personaggi dei fumetti Marvel. E insomma, Tarantino che lavora sotto la Disney? Sarebbe alquanto strano per diversi motivi. Ciò nonostante, diversi anni fa il celebre regista di Knoxville aveva in mente di realizzare un cinecomic con protagonista un supereroe Marvel: Luke Cage.

Leggi anche: Quentin Tarantino rivela qual è il suo film preferito del 2019

Il personaggio di Luke Cage lo abbiamo conosciuto bene con l’omonima serie Netflix ormai cancellata, ma avrebbe dovuto fare il suo ingresso nella cultura di massa vent’anni fa quando Quentin Tarantino voleva fare un film incentrato sul personaggio. Parliamo degli inizi della carriera del grande regista, in particolare del periodo che passò tra Le IenePulp Fiction.

Tarantino, come rivela al podcast 3 Girls, 1 Keith di Amy Schumer, era un grande appassionato di fumetti e i suoi personaggi Marvel preferiti erano proprio Luke Cage e Shang-Chi, cosa più che prevedibile vista la grande passione del regista verso il cinema d’arti marziali orientale.

Dato il suo amore per Luke Cage, Tarantino aveva quindi intenzione di realizzare un film sul personaggio interpretato da Laurence Fishburne, ma i suoi amici ancor più appassionati di fumetti lo criticarono aspramente per quella scelta dicendogli che sarebbe dovuto essere Wesley Snipes ad interpretare il personaggio:

Ad avermi dissuaso… sono stati i miei amici fissati coi fumetti che mi hanno convinto a non farlo. Perché io pensavo che Larry Fishburne sarebbe stato perfetto per interpretare Luke Cage. Ma tutti i miei amici dicevano: ‘Deve essere Wesley Snipes.’ E io rispondevo: ‘Sentite, mi piace Wesley Snipes, ma Larry Fishburne è praticamente Marlon Brando. Penso che Fish sia l’uomo giusto.’ E loro: ‘Sì, ma deve mettersi davvero in forma. Snipes è già così!’ Al che ho detto: ‘Chi cazzo se ne frega! Non è così importante! Fanculo, avete rovinato tutto!’

In pratica gli amici di Tarantino non erano nient’altro che la rappresentazione di quel mondo meraviglioso composto da fan inferociti e integralisti. Mondo che, alla fine, il caro Quentin ha deciso di evitare.

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: