Macchine Mortali si appresta a diventare un flop?

Macchine Mortali della Universal non ha decisamente spaccato nel suo weekend d’apertura al botteghino, incassando un misero 7,5 milioni di dollari che lascia prevedere una perdita di oltre 100 milioni di dollari.

La pellicola a livello internazionale ha ottenuto risultati leggermente migliori, con un totale lordo mondiale di 42,3 milioni di dollari, a confronto di un budget relativamente modesto, 110 milioni di dollari, e con queste cifre è sicuro che non genererà un profitto. Secondo alcuni la pellicola è destinata a diventare una delle più grandi bombe in negativo al botteghino di quest’anno, ma questa è chiaramente la classica esagerazione mediatica.

E’ vero però che dopo Harry Potter, sulla scia di film come The Hunger Games e Twilight, Hollywood ha portato alla luce una serie di adattamenti fantasy e fantascientifici sperando di trovare la prossima grande novità. Ci sono stati alcuni successi, come i primi tre citati, seguiti poi da una serie di adattamento scadenti come Divergent e The Maze Runner, ed anche se l’accoglienza da parte dei fan è stata alla fine abbastanza buona, si è reso velocemente evidente che seguire le orme di Harry Potter, Katniss Everdeen e Bella Swan non era facile. Beautiful Creatures, Ender’s Game, The Fifth Wave, The Giver, Shadowhunter, e molti altri non sono stati lanciati come i tre capostipiti del genere young adult, e così anche Macchine Mortali pare esser stata una scommessa rischiosa fin dall’inizio.

Secondo alcune riflessioni, la colpa è da attribuire al fatto che di per se non è un film eccellente, ed è stato pubblicizzato con trailer altrettanto non-eccellenti, ma anche prima che le recensioni (che comunque sono inutili al fini della qualità oggettiva), arrivassero ad un impressionante 26% su Rotten Tomatoes (altro esempio di totale inutilità), non ci sono state molte persone che si sono dimostrate entusiaste di questo film. Spesso con questi blockbuster si hanno notizie di test screening in giro per il mondo, che non fanno altro che alimentare il desiderio di guardare tale pellicola, ma in questo caso la cosa è passata un po’ in sordina.

In più, a quanto pare c’è anche un altro dato da analizzare, ovvero che la fanbase dei libri non è abbastanza grande da portare avanti il botteghino da sola, e alcuni fan sono stati scoraggiati dai cambiamenti del film – come ammorbidire il macabro aspetto di Hester Shaw rispetto ai libri in un aspetto più delicato che evita accuratamente di stravolgere la bellezza dell’attrice protagonista, Hera Hilmar. Come accennato in precedenza, ci sono stati molti tentativi di lanciare nuovi franchise Young Adult negli ultimi anni, ed i trailer di Macchine Mortali non si sono distinti tra la folla.

Ultimo, ma non ultimo fattore da analizzare, ovviamente è la concorrenza in sala. Esiste un momento per fare un’offerta del genere al pubblico e quello non è lo stesso fine settimana di apertura di Spider-Man: Un Nuovo Universo. Mentre l’avventura animata della Sony Pictures ha segnato un’apertura di 35,4 milioni di dollari, è riuscita anche a distogliere l’attenzione dagli altri film, come appunto Macchine Mortali, con le sue entusiastiche recensioni e il passaparola positivo. Per non parlare di Aquaman, che ha dalla sua una miriade di reazioni entusiastiche, e per cui è stata creata una enorme ed onnipresente macchina pubblicitaria, volta proprio a convincere le persone ad andare nei cinema a vedere l’avventura DC Films. Questo è quanto in patria, ma anche a livello internazionale Macchine Mortali ha affrontato la concorrenza di questi giganti Marvel e DC.

Alla fine, anche se sembra tutto sia stato costruito appositamente per affossare Macchine Mortali (come immagino qualcuno penserà), in realtà questa è la condizione cinematografica normale sotto le festività o in piena estate. Qualcuno raccoglie più consensi di altri, ed in un epoca in cui i film coi super-eroi rappresentano l’80% del cinema di massa che viene prodotto, è anche vero che le novità spesso spaventano lo spettatore, perché abituato a un determinato tipo di cinema.

Con questa premessa si può capire come adesso sia difficile far decollare una nuova serie di fantasy o di fantascienza. Questo non vuol dire che sia impossibile, ma Macchine Mortali non è per adesso un buon esempio di come si dovrebbe fare. Magari il tempo ed il mercato home-video ci smentirà, non posso escluderlo, ma per adesso i risultati non sono buoni, e contando che la prima della pellicola è stata l’8 dicembre, di tempo per creare aspettative ce né stato.