#MakeSolo2Happen: i fan danno inizio ad una campagna per la realizzazione di un sequel di Solo: A Star Wars Story

Quando i fan un po’ più ferrati in ambito cinema hanno riflettuto sul rilascio della Snyder Cut, hanno capito che la realizzazione e la successiva soddisfazione da parte della produzione, circa il rilascio del taglio originale di Justice League creato da Zack Snyder, avrebbe prodotto campagne analoghe nel web.

Le malelingue diranno che queste sono campagne volte a cambiare cose che gli spettatori non hanno gradito, e in linea di massima potrebbero aver ragione se modificassero prodotti d’alta qualità – come succederebbe se i troll e gli hater de Gli Ultimi Jedi venissero ascoltati – ma la verità è che questo potere, se usato con parsimonia e correttamente, può anche produrre cose buone.

La Lucasfilm, di cui in questo caso parliamo, non è la Warner ed agisce in maniera differente rispetto alla casa dei Looney Tunes, perciò non c’è speranza alcuna di vedere cosa Phil Lord e Chris Miller avessero in serbo prima del subentro di Ron Howard, ma a dire la verità non è questo che i fan di Star Wars stanno chiedendo.

Solo: A Star Wars Story e l’ultimo degli obbiettivi dei fan, e la campagna nata attorno alla pellicola non è volta a far rilasciare una fantomatica “Lord & Miller Cut”, ma a far si che la Lucasfilm riconsideri la linea d’azione che ha portato all’interruzione della produzione delle “A Star Wars Story”, dando al film sul giovane Han Solo un sequel. #MakeSolo2Happen ecco come si presenta l’hashtag nato a cavallo di un Memorial Week End con i cinema di mezzo mondo ancora chiusi.

Qui sotto potete vedere esempi dei tweet facenti parte della campagna:

I fan di Solo possono ritagliarsi il proprio spazio fra questo tipo di campagne, considerando che Solo ha incassato solo 392 milioni di dollari in tutto il mondo al botteghino.

A fronte di un budget di 275 milioni, non è stato all’altezza delle aspettative nel suo weekend di apertura, incassando un 83 milioni al botteghino domestico. Ancora grandi numeri, ma notevolmente non impressionanti rispetto ai 1,3 miliardi di dollari lordi in tutto il mondo incassati da Gli Ultimi Jedi, e L’Ascesa di Skywalker. Persino Rogue One, il primo degli A Star Wars Story, ha incassato poco più di 1 miliardo in tutto il mondo.

Qualcuno potrebbe sindacare che lo spin-off sulla giovinezza di Han Solo sia di poco spessore, insipido, o addirittura inutile, ma c’è anche da dire che L’Ascesa di Skywalker ha settato un nuovo canone di imbarazzante oscenità, quindi qualsiasi cosa potesse venire fuori da un possibile “Solo 2” non potrebbe comunque essere peggio di Episodio IX:

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: