Maniac Cop: John Hyams conferma che il remake è in fase di sviluppo

Tempo addietro la Prescience MA e la Space Rocket Nation avevano impostato il semaforo sul verde riguardo al remake di Maniac Cop, il famoso cult exploitation degli anni ’80, purtroppo però dopo non si è saputo più niente.

Questo remake parrebbe essere in produzione sin dal 2012, con John Hyams confermato alla regia ed ancora in sella, ed anche se la mancanza d’informazioni ci aveva portato a credere che il progetto fosse definitivamente morte, oggi possiamo assicurarvi che le cose non stanno così.

Grazie ad un intervista rilasciata a Birth.Movies.Death, il regista stesso ha confermato che i lavori sono attualmente in corso:

“[…] beh, sembra che non stia succedendo nulla, ma in realtà sta succedendo un bel po ‘. Ci stiamo lavorando da qualche anno, con alcuni avvii e arresti, ma succederà. In questo momento, Nic Refn, il nostro produttore, che è un regista fantastico e un ragazzo davvero eccezionale – è rimasto con me per tutto questo tempo e non ha mollato, cosa di cui sono profondamente grato – sta mettendo tutto a posto. Lo stiamo sviluppando fra Ed Brubaker e me, ed in realtà ha appena preso una svolta interessante di recente. Questo è tutto ciò di cui posso parlare, dirò qualcosa in più nei prossimi mesi, ma sicuramente le cose stanno andando avanti. Nicolas sta realizzando il suo show per Amazon in questo momento ( Too Old To Die Young ) ma poi, dopo quello e la mia serie, succederà.”

Poliziotto sadico (Maniac Cop) è un film horror girato negli Stati Uniti d’America nel 1988, ma uscito in Italia solo nell’estate 1992.

Riguardo a questo terzo capitolo, sia Lustig che Larry Cohen, produttore di tutti e tre i film, si dichiararono insoddisfatti del risultato, il primo non terminando il progetto, che venne finito dal regista e sceneggiatore Joel Soisson, il secondo per come Soisson riscrisse parti della sceneggiatura.

L’onesto poliziotto Matt Cordell viene incastrato per non aver chiuso gli occhi su alcuni misfatti. Condotto in galera, verrà “giustiziato” da alcuni compagni di cella, imprigionati proprio a causa sua. Qualche tempo dopo, si viene a sapere di alcuni omicidi efferati. Le testimonianze parlano di un uomo alto e robusto, vestito da poliziotto, immune ai proiettili e con le mani gelate come quelle di un cadavere. Sulle sue tracce si metteranno gli agenti Forrest e Mallory, prima che il commissario McKey scopra che si tratta proprio di Matt Cordell.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: