Martin Scorsese raddoppia la critica sui film dei Marvel Studios

Martin Scorsese ha rinforzato i suoi commenti sui film dei Marvel Studios. Scorsese si è seduto ad un panel per discutere del futuro del cinema e per la proiezione di chiusura del suo ultimo lungometraggio, The Irishman, al London Film Festival del British Film Institute.

In sede ha ripetuto una precedente dichiarazione confrontando i film Marvel ai parchi divertimento e ha continuato dicendo che i cinema non dovrebbero essere invasi da tali film.

“Il valore di un film che è come un tipo di parco a tema, come quelli Marvel che trasformano il cinema in parchi giochi, sono un’esperienza diversa”, ha detto. “Come dicevo prima, non è cinema, è qualcos’altro. Indipendentemente dal fatto che tu ci provi o no, è qualcos’altro e non dovremmo essere invasi da questo tipo di prodotti. Quindi è un grosso problema, e abbiamo bisogno che i proprietari dei cinema si facciano avanti per consentire ai questi di mostrare film narrativi.”

I commenti di Scorsese all’evento fanno eco ai suoi precedenti commenti sul successo dei film Marvel, dove ha descrtto questo tipo di pellicole come “non cinema”.

Diversi attori e cineasti collegati ai Marvel Studios hanno risposto ai commenti di Scorsese, tra cui Samuel L. Jackson, che interpreta Nick Fury: “È un po’ come dire che Bugs Bunny non è divertente. I film sono film. Sai, non a tutti piacciono le sue cose. Voglio dire, capita, ma non a tutti piacciono. Ci sono molti italo-americani che non pensano che dovrebbe fare film su di loro. Tutti hanno un’opinione, quindi va bene. Non impedirà a nessuno di fare film“.

Qui sotto potete vedere l’intervento del regista:

Fonte