Martin Scorsese rivela di non aver ancora visto Joker e di non aver bisogno di farlo

Martin Scorsese rivela di non aver ancora visto Joker e di non aver bisogno di farlo

Martin Scorsese ha finito per essere una figura centrale nelle conversazioni a proposito della cultura nerd al cinema nel 2019, e dopo aver attaccato specificatamente la Marvel, ora la gente vuole sapere cosa è successo con Joker.

Come sapete, Scorsese avrebbe dovuto produrre il cinecomic, ma alla fine declinò la possibilità di far parte di uno dei più grandi successi dell’anno. Ora, ha spiegato quella decisione durante una tavola rotonda del regista con The Hollywood Reporter e Sundance TV. Si scopre che le cose sono un po’ più complicate di come potrebbero apparire. All’inizio di questa settimana il regista ha spazzato via le domande sul perché non avesse visto il film con il New York Times. Ha detto loro.

“Ne ho visto delle clip. Lo conosco. Quindi è come, perché devo farlo? Lo capisco. Va bene così.”

Ciò è stato al tempo stesso rallegrato e fischiato da diverse agorà del web. Alcuni fan del genere hanno aggiunto questo al mucchio di affermazioni che suonano ipocrite. Per le persone che odiano il genere, è spesso sottolineato il loro rifiuto generale di impegnarsi con materiale del genere, come la necessità di lettura o la conoscenza della loro importanza nella coscienza popolare. In ogni caso, è bello ascoltarlo direttamente dalla leggenda.

“Ragioni personali, per me”, iniziò Scorsese. “Inoltre, problemi di tempo. Sinceramente, Taxi Driver e King of Comedy e The Last Temptation of Christ. Quelli sono i miei combattimenti. In realtà, Taxi Driver non era una lotta. Lo abbiamo fatto e ci sono state alcune conseguenze da pagare in quel momento. Poi siamo andati avanti e abbiamo fatto King of Comedy, e siamo stati attaccati per quello. Quel film è stato considerato il flop dell’anno nel nuovo spettacolo di Entertainment Tonight. Alla vigilia di Capodanno, mi stavo mettendo la cravatta, mi sono guardanto intorno e mi hanno detto: “Adesso, il flop dell’anno”, poi si aprì il sipario ed era King of the Comedy. Tutto era cambiato, tutta Hollywood si era davvero ribellata contro quel tipo di film.”

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: