Marvel e DC: Le somiglianze fra supereroi

Avete mai sentito quella frase insidiosa che comincia con: “Ma quel supereroe somiglia tanto a…” ECCO! Oggi amici miei parleremo proprio di questo perché alla fine, nel meraviglioso mondo dei supereroi, Marvel e DC sono i lati di una stessa medaglia. Scopriamo quindi insieme quali eroi delle due case si assomigliano e chi ha ispirato cosa.

Ps. Ci tengo a sottolineare che questa lista non ha come obiettivo quello di far risaltare una casa rispetto all’altra e soprattutto non è rilevante quale personaggio sia nato prima rispetto alla propria controparte. Un vero nerd si vede anche in questo genere di approcci. Buona lettura!

AVENGERS E JUSTICE LEAGUE

Partiamo subito col botto! La squadra dei Vendicatori, come la conosciamo tutti ormai, riuniva i principali eroi della Marvel (Avengers #1 settembre 1963); la DC, con la sua Justice League, apriva i battenti nel marzo del 1960 (The Brave and the Blod #28). Tutto questo grazie a una fantastica partita di golf in cui jack Liebowitz, l’allora publisher per la DC, si vantò spudoratamente con il proprio rivale Martin Goodman (della Timely Comics, futura Marvel) degli incassi dovuti ai fumetti sulla Justice League. Il caro Goodman, a quel punto, ordino a Stan Lee di far partire qualche supergruppo per casa Marvel. Arrivarono così prima i Fantastici 4 e poi gli Avengers.

SGT. FURY E  SGT. ROCK

 

E qui abbiamo il nostro amato Nick Fury e i suoi Howling Commandos, fumetto di guerra del maggio 1963 sulla seconda guerra mondiale che vede nel Sergente Rock la sua controparte DC, creato da Joe Kubert, altro eroe della WWII che tuttavia lo anticipa di qualche anno, arrivando nel giugno 1959 (Our Army at War #83).

IRON MAN E STEEL


Tony Stark e John Henry Irons, cos’avranno mai in comune? Forse l’armatura scintillante che permette loro di volare e combattere il crimine? Na sicuramente è qualcos’altro. A parte gli scherzi, tutti conoscono Iron Man soprattutto dopo aver visto all’opera Robert Downey Jr.; Steel, invece, deve il proprio nome al suo eroe modello, Superman (The Man of Steel). Il primo fa il suo debutto nel marzo 1963 (Tales of Suspence vol.1 #39) mentre Steel arriva nel giugno 1993 (Adventures of Superman #500).

HULK E SOLOMON GRUNDY


Enormi “mostri” muscolosi decisamente colorati che spaccano cose, avete presente no? Beh Hulk arriva nel maggio del 1962 (The Incredible Hulk #1) mentre il secondo arriva decisamente con parecchi anni di anticipo (All-American Comics #61 nell’ottobre 1944).

DOCTOR STRANGE E DOCTOR FATE


Di Doctor Strange c’è e ce ne sarà sempre e soltanto uno, che con le sue magie è in giro dal luglio 1963 (Strange Tales #110). Il caro Doctor Fate, invece, non è sempre stato lo stesso nel corso degli anni; tuttavia quel suo costumino blu e giallo, con tanto di elmo, apparve per la prima volta nel lontano 1940 (More Fun Comics #55).

HAWKEYE E GREEN ARROW


Due eroi molto sottovalutati ma che tutti, in un modo o nell’altro, conosciamo. Arcieri infallibili e abilissimi combattenti. Nonostante le abilità fin troppo umane, non possiamo non amare questi due personaggi. A mio parere scopriremo cose interessanti su Clint, soprattutto con l’arrivo di Endgame! Ma tornando a noi, Oliver Queen è un personaggio della DC nato in tempo di guerra (More Fun Comics #1973 del 1941), mentre il caro Clint arriva a casa Marvel negli anni ’60 (Tales of Suspense #57 del 1964).

SENTRY E SUPERMAN


Pensate a un uomo capace di piegare l’acciaio a mani nude, che può volare veloce come un proiettile e che è invulnerabile alla maggior parte delle minacce probabilmente vi verrà in mente Superman. Tuttavia il Sentry di casa marvel ha le medesime abilità con tanto di S sul cinturone. Il Mascellone più amato di sempre arriva nel giugno 1938 (Action Comics #1), mentre Sentry è una new entry a tutti gli effetti, dato che arriva solo nel settembre del 2000 (The Sentry #1).

DEATHLOK E CYBORG


Entrambi cyborg di colore e con metà faccia meccanica. Cyborg arriva nell’ottobre 1980 (DC Comics Presents #26) e Deathlok nell’agosto 1974 (Astonishing Tales #25).

X-MEN E DOOM PATROL


Partiamo dalla Doom Patrol, la squadra che fa capolino nel mondo fumettistico negli anni ’60 (My Greatest Adventure #80, giugno 1963); la squadra degli X-Men, invece, arriva nel settembre del 1963, pochi mesi dopo insomma (X-Men #1). Leader paraplegico e gruppo di eroi reclusi che lottano per un mondo che sostanzialmente li disprezza/teme. Le somiglianze sono davvero tante però apprezziamo entrambi i risultati.

THUNDERBOLTS E SUICIDE SQUAD


Sempre parlando di gruppi, non potevano mancare questi due. Il primo è un gruppo di criminali apparsi per la prima volta nel gennaio del 1997 (The Incredible Hulk #449), prendendo spunto dalla Suicide Squad, presente su piazza dal settembre del 1959 (The Brave and the Bold #25).

BLACK WIDOW E BLACK CANARY


Arriviamo a due donne che conosciamo sia sul grande che sul piccolo schermo. A guardarle si capisce che condividono la tutina in pelle attillata, la bellezza indiscutibile e l’abilità di ucciderti con stile. Basta guardarle per rendersi conto che non si avrebbero speranze con loro. La prima la vediamo per la prima volta negli anni ’60 (Tales of Suspense #52 del 1964); la seconda, invece, era già in giro da un pezzo (Flash Comics #86 del 1947).

MAN THING E SWAMP THING


Direi che abbiamo trovato i due fratelli separati alla nascita delle due case. Il primo è nato con due mesi di anticipo, nel maggio 1971 (Savage Tales #1) mentre il secondo arriva nel luglio dello stesso anno (House od Secrets #92).

THANOS E DARKSEID


Questa è una battaglia interessante, soprattutto perché Thanos ha lasciato in tutti noi un segno indelebile come super villain di casa Marvel. Questi due despoti cosmici, amanti delle tutine bluastre, nascono più o meno negli stessi anni. Il primo a nascere è il Darkseid di Jack Kirby (Superman’s Pal Jimmy Olsen #134, dicembre 1970). Thanos, con il suo bel mentone, si ispira direttamente a questo cattivone: creato da Jim Starlin (Iron Man vol. 1 #55 del febbraio 1973).

MAGNETO E DOCTOR POLARIS


Arriva la classe ’63 amante del viola con un ganzissimo Magneto del settembre 1963 (The X-Men #1) e un Dottor Polaris a giugno dello stesso anno (Green Lantern vol. 2 #21).

CAPTAIN AMERICA E GUARDIAN


L’eroe senza superpoteri cosmici, che prende a calci i cattivi e che avanza con il suo scudo lucente e indistruttibile, l’eroe senza macchia e senza paura e stiamo parlando di Guardian! Captain America ha sicuramente riscosso maggior successo ma entrambi sono stati creati da Jack Kirby e Joe Simon, Cap. nel 1941 e Guardian nel 1942.

WINTER SOLDIER E RED HOOD


Hanno storie molto simili questi due: entrambi trascinati in guerra e dati per morti da tantissimo tempo e tornati in pista più cazzuti di prima. Partiamo dal povero Bucky Barnes, il quale affiancava Steve Roger già dal lontano marzo 1941 (Captain America Comics #1) e ritorna nuovamente nel 2005 come Soldato d’Inverno con tanto di braccio cromato (Captain America vol. 5 #1). Per quanto riguarda Jason Todd, diventa Robin nell’83 (Batman #357) per tornare dopo la presunta morte nel febbraio 2005 (anche lui) come Cappuccio Rosso (Batman #635).

GHOST RIDER E ATOMIC SKULL


Il primo è sicuramente più celebre del secondo. Il caro Johnny Blaze è avvolto nelle fiamme dall’agosto 1972 (Marvel Spotlight #5) mentre il nemico di Superman, Atomic Skull, è in giro dal settembre 1976 (Superman #303).

DAREDEVIL E NIGHTWING


Entrambi eroi urbani, decisamente agili con costumino attillato. Daredevil nasce nell’aprile del 1964 (Daredevil #1); Dick Grayson nasce prima come Robin nell’aprile del 1940 (Detective Comics #38) per diventare successivamente Nightwing nel luglio 1984 (Tales of the Teen Titans #44). Tuttavia il primo supereroe cieco rimane il Dottor Mid-Nite (All-American Comics #25 dell’aprile 1941).

ELEKTRA E CHESHIRE


Anche queste due si somigliano per bellezza e abilità nel combattimento fuori dal comune. La prima fa il suo debutto nel gennaio 1981 (Daredevil #168) e la seconda qualche anno dopo, nel 1983 (New Teen Titans Annual #2).

BULLSEYE E DEADSHOT


Entrambi molto precisi direi, soprattutto nell’uccidere con un colpo solo! Il primo arriva nel marzo 1976 (Daredevil #131); il secondo lo anticipa di molto arrivando nel giugno 1950 (Batman #59).

THE FANTASTIC FOUR E I CHALLENGERS OF THE UNKNOWN


Non è una “parentela” nota eppure, guardando le immagini, risulta difficile da negare. I Fantastici 4 (The Fantastic Four #1, novembre 1961) sono infatti legati al quartetto DC di Jack Kirby (Showcase #6 febbraio 1957). La versione DC ha ispirato quella Marvel, anche perché alla base dei Fantastici 4 c’è proprio il caro e vecchio Kirby che voleva una controparte dei Challengers of the Unknown.

MR. FANTASTIC E PLASTIC MAN


Parliamo di uno dei membri dei Fantastici 4, ovvero Mr. Fantastic (The Fantastic Four #1 del novembre 1961). Stan Lee disse apertamente di essersi ispirato a Plastic Man, un eroe creato dalla Quality Comics nel 1941 (Police Comics #1), assorbito nel ’56 dalla DC con altri personaggi.

SILVER SURFER E BLACK RACER


Il surfista argentato, arriva nel marzo del 1966 (The Fantastic Four #48) prima della sua controparte DC creata da Kirby (New Gods #3 del luglio 1971).

TIGRA E CHEETAH


Partiamo da Cheetah, universo DC. Ce ne sono state diverse a ricoprire questo ruolo, tuttavia citiamo la prima, Priscilla Rich che è in giro con Wonder Woman dall’ottobre 1943 (Wonder Woman #6). Tigra, invece, arriva nella versione “senza pelliccia” nel ’72, come Donna Gatto, e nella versione definitiva nel luglio 1974 (Giant-Size Creatures #1).

BLACK CAT E CATWOMAN


Rimanendo sulla scia felina, bisogna parlare di queste due gatte. Catwoman è Catwoman sempre, nonostante l’età che si porta benissimo direi! (Batman #1 del 1940). Felicia, dal canto suo, è in giro dal luglio 1979 (The Amazing Spider-Man #194).

WOLVERINE E TIMBER WOLF


Dopo le micione arrivano Wolverine e Timber Wolf. Il primo, sicuramente più noto e amato del secondo, tuttavia lo vediamo per la prima volta nell’ottobre del 1974 (The Incredible Hulk #180) mentre Timber Wolf fa la sua comparsa nel dicembre 1964 (Adventure Comics #327).

VISION E RED TORNADO


Partiamo questa volta da Red Tornado, l’androide dalla pelle rossa di casa DC (Justice League of America #64, agosto 1968). La Marvel risponde con un androide dalla pelle rossa di nome Visione (The Avengers vol. 1 #57, ottobre 1968). Tuttavia Visione è la rielaborazione di un omonimo personaggio della Timely, un alieno apparto nel lontano 1940.

NAMOR E AQUAMAN


Il glorioso principe di Atlantide da un lato e il Submariner/re dei sette mari dall’altro. Difficile non notare una certa somiglianza tra i due. Namor è uno dei primissimi personaggi della Marvel: creato da Bill Everett (lo stesso Everett che anni dopo, con nonno Stan, farà nascere Daredevil) Namor prende vita nel 1939 (Marvel Comics #1); a distanza di due anni arriva Aquaman (More Fun Comics #73 1941).

BATMAN E MOON KNIGHT


Cavaliere Lunare o Cavaliere Oscuro? Combattono il crimine senza l’ausilio di superpoteri, sfruttano gadget pazzeschi per affrontare le difficoltà e sono entrambi esperti nel combattimento corpo a corpo, oltre ad avere un fidato collaboratore alle spalle. Sicuramente Batman gode di una fama maggiore ma è carino pensare a un Batman per la Marvel. Il primo debutta nel maggio 1939 (Detective Comics #27) mentre Moon Knight arriva solo nell’agosto 1975 (Warewolf by Night vol.1 #32).

NOVA CORPS E GREEN LANTERN CORPS

Supereroi
I poliziotti dello spazio per eccellenza, una corporazione di alieni di ogni razza e tipo: partendo dalle Lanterne Verdi, appaiono per la prima volta sullo scadere degli anni ’50 (Showcase #22, settembre 1959); ad esserne debitrice è proprio la Marvel, che sforna i Nova Corps a fine anni ’70 (Fantastic Four #204, marzo 1979).

SCARLET WITCH E ZATANNA


La prima è la nostra amatissima Wanda Maximoff, nonché sorella gemella di Quicksilver e futura moglie di Visione; fa il suo debutto nel marzo del 1964 (The X-Men #4). La seconda, invece, arriva pochi mesi dopo, nell’ottobre del 1964 (Hawkman #4). Entrambe streghe, entrambe bellissime.

QUICKSILVER E FLASH


Gli uomini più veloci di sempre, ma chi sarà arrivato per primo? Il primo Flash di Jay Garrick arriva nel lontano 1940 (Flash Comics #1). La risposta della Marvel arriverà nell’agosto del 1941 con Whizzer (USA Comics #1). Il Flash di Barry Allen arriverà solo nel 1956 (Showcase #4) mentre Pietro Maximoff arriverà solo anni più tardi (X-Men #4 del marzo 1964). Nei vari crossover tra Marvel e DC capiamo che Quicksilver non è veloce tanto quanto Flash; tuttavia nel mondo Marvel non esiste la Forza della Velocità cui attingono i velocisti DC, quindi seppur al terzo tentativo, il nostro Pietro è riuscito ad ottenere una piccola rivincita.

WASP E BUMBLEBEE


Partiamo dalla seconda: questa bellissima “fatina” svolazzante inizia ad andarsene in giro nel giugno 1977 (Titans #48) mentre la nostra Wasp era già in giro da qualche annetto (Tales to Astonish #44 del giugno 1963).

ANT-MAN E ATOM


Bisogna farsi veramente piccolissimi adesso, perché stiamo parlando degli eroi più piccoli di sempre. Da una parte abbiamo Hank Pym che vede la luce ne gennaio del 1962 (Tales of Astonish #27), dall’altra Atom, nella versione Silver Age – Ray Palmer – che pare sia nato poco prima (Showcase #34, ottobre 1961). Ovviamente la somiglianza è innegabile.

LIZARD E KILLER CROC


Parliamo un po’ di cattivoni. In questo caso abbiamo Lizard che fa la sua prima apparizione nel novembre del 1963 (The Amazing Spider-Man #6) mentre Killer Croc arriva con il suo aspetto rettiliano solo nel febbraio del 1983 (Detective Comics #523).

ULTRON E BRAINIAC


Meglio l’androide assassino o l’androide alieno assassino? Partiamo questa volta da Ultron, un villain che personalmente adoro. Lui è in giro dal luglio 1968 (The Avengers #54) mentre il caro buon vecchio Brainiac si scazzottava con Superman già da dieci lunghi anni (Action Comics #242 del luglio 1958).

DEADPOOL E DEATHSTROKE


Questa probabilmente non ve l’aspettereste ma Deadpool arriva nel mondo comics solo nel febbraio del 1991 (The New Mutants #98) contro un Deathstroke decisamente più navigato (New Teen Titans #2 del dicembre 1980).

SAND MAN E CLAYFACE


Stesse mani, stesso mantello, stessi spuntoni… insomma sono proprio molto molto simili questi due cattivoni solo che Sand Man arriva nel settembre del 1963 (The Amazing Spider-Man #4) mentre Clayface si faceva i fatti suoi già dal lontano giugno 1940 (Detective Comics #40).

IMPOSSIBLE MAN E MISTER MXYZPTLK

Più sono piccoli, più rompono! Il secondo fece il suo debutto nel settembre 1944 (Superman #30); il primo fece capolino nel febbraio 1963 (The Fantastic Four #11). In un crossover nel novembre 1996 si sono persino confrontati sul campo di battaglia (Silver Serfer/Superman).

Bene! Arrivati alla fine di questa lista, quale di queste somiglianze vi ha sconvolti maggiormente e perché? Ditemelo nei commenti!