Marvel Knights: Disney potrebbe resuscitare l’etichetta cinematografica?

Con l’acquisizione della divisione cinematografica e televisiva della 20st Century Fox da parte della Disney (qui tutti i dettagli), gli X-men, i Fantastici 4, Deadpool e tutti i personaggi che prima appartenevano alla casa di produzione di Rupert Murdoch, sono tornati a casa Marvel per la cifra da capogiro di 52,4 miliardi di dollari.

Nei giorni passati vi abbiamo chiaramente fatto capire come Bog Iger, presidente e CEO della Walt Disney Company, voglia mantenere intanto lo stile che la Fox ha adottato con i suoi film Rated-R (Deadpool e affini), ed inoltre ha intenzione di creare un’etichetta apposita dedicata proprio alla produzione di questo tipo di pellicole.

La cosa ci ha fatto pensare non poco e ci ha fatto tornare alla mente una particolare etichetta cinematografica Marvel che in pochi conoscono veramente, ma che ha accompagnato alcuni cinecomic pre-Marvel Studios.

Nel 1998 venne creata in seno alla Marvel l’etichetta editoriale Marvel Knights, con lo scopo di rilanciare alcuni personaggi ormai in crisi di vendite e di cercare di allargare il parco di lettori di fumetti Marvel verso un pubblico più maturo. Questo tipo di etichetta si estese anche al cinema con il film Punisher – Zona di guerra, il primo film Marvel Comics in cui compare il logo Marvel Knights nei titoli di apertura. Il film viene prodotto dai Marvel Studios ma distribuito sotto l’etichetta Marvel Knights Pictures. Lo stesso accade per Ghost Rider – Spirito di vendetta. Erroneamente si tende ad inserire anche Blade nel gruppo, ma solo Blade Trinty presenta il noto logo all’apertura.

Si potrebbe pensare che la Disney quindi possa prendere in considerazione la creazione di un’etichetta apposita, che magari condivida l’universo espanso con il regolare Marvel Cinematic Universe, ma che si adoperi per produrre solamente pellicole Rated-R.

La casa di Topolino a dire la verità non è estranea a questo tipo di manovre. Tempo addietro con la loro ex-casa di produzione, la Miramax, si occuparono della produzione e dello sviluppo di grandi cult del cinema come Pulp Fiction e Scream. Un altro esempio può essere la Touchstone con cui ha prodotto film come Armageddon, Oscure presenze a Cold Creek, Starship Troopers e naturalmente Nightmare Before Christmas.