Michael Douglas ed il desiderio di realizzare un terzo film di Ant-Man

La star di Ant-Man, Michael Douglas, ha recentemente aperto al possibile terzo episodio della trilogia dell’uomo formica targata Marvel Studios.

Dopo che Avengers: Infinity War è uscito nelle sale l’anno scorso, ed il finale ha caratterizzato alcuni momenti drammatici e strazianti per i fan della Marvel, Ant-Man e Wasp si è collegato direttamente a quel finale con una storia ambientata quasi parallelamente, ed infatti alla fine del film tutto il Team Ant-Man è diventato polvere. Il nostro Ant-Man è stato però avvistato nel trailer di Avengers: Endgame, e la cosa ha fatto sorgere non pochi dubbi visto e considerato che mentre l’universo subiva gli effetti dello schiocco mortale, il nostro uomo formica è rimasto intrappolato nel Reame Quantico.

Secondo speculazioni, quel bizzarro luogo dove il concetto fisici del macro-universo non contano, sarà importante per Avengers: Endgame, e sicuramente non la curiosità che suscita sarà importante anche per un eventuale Ant-Man 3. Ci sono state molte voci riguardo a un possibile Ant-Man 3, dal momento che la maggior parte dei film post-Spider-Man: Far From Home dell’Universo Cinematografico Marvel sono ancora fuori dai radar per ovvi motivi, ma pare che in questo caso il buon Michael Douglas abbia fatto soffriggere la versato i fagioli sul prossimo trequel lanciato un sassolino per smuovere le acque.

Secondo Entertainment Tonight, Michael Douglas ha parlato brevemente del terzo capitolo del suo franchise Marvel durante la visita della Critical Television Association alla pluripremiata serie Netflix con l’attore, The Kominsky Method. Secondo il rapporto, questo è ciò che Michael Douglas ha detto riguardo alla prossima puntata delle avventure di Ant-Man:

“C’è stato un discorso su un altro Ant-Man, ma non c’è stato ancora niente di formale fino a questo momento, che io sappia”, ha detto ai giornalisti. “Mi hanno sempre provocato, hanno cercato di parlare con me diverse volte, e la prima volta che ne sentii parlare era già alla terza riscrittura.”

Scherzando sul fatto di non poter dire niente, altrimenti qualcuno gli avrebbe sparato con una cerbottana per farlo stare zitto, ha espresso la speranza di far un alto film, anche se per il momento non c’è effettivamente niente di deciso.

“[…] abbiamo sicuramente un sacco di idee e dettagli che abbiamo creato in questo film”, ha detto. “C’è stata l’idea per una trilogia mentre stavamo scrivendo il secondo film, eravamo indirizzati verso le cose che volevamo creare. Abbiamo sicuramente avuto idee per gli archi narrativi dei personaggi, per tutti, e di certo ho alcune mie idee che ho condiviso con la Marvel, mentre altre no. Ma spero davvero, davvero, che arriveremo ad approfondire le loro storie.”