Mike Colter sulla cancellazione di Luke Cage e sul futuro della serie

Mike Colter non è rimasto scioccato nel sentire che la sua serie, Luke Cage, è stata cancellata da Netflix come si potrebbe sospettare.

L’attore che ha interpretato l’eroe della Marvel per due stagioni ha visto le bandiere rosse all’orizzonte quando la seconda stagione si è conclusa.

“E’ stato dolce e amaro”, ha detto Colter a ComicBook prima della sua apparizione al Wizard World di New Orleans questo fine settimana. “In un certo senso mi ha colto alla sprovvista, ma non credo di essere rimasto scioccato come la maggior parte delle persone perché ero un po’ più vicino al progetto.”

Mentre la squadra ha iniziato provando ad iniziare una terza stagione, Colter e compagnia hanno notato alcuni cambiamenti nel processo mentre le cose si sono arrestate.

“C’erano alcune cose, alcuni hanno colto i segni, e non erano buoni per me”, ha spiegato Colter. “Anche se abbiamo avuto una ripresa interna in una certa quantità di persone che erano vicine al progetto, e stavamo andando avanti con la scrittura, eccetera, c’era un momento di stallo. Molte cose che non suonavano bene, poi le scadenze: una sarebbe arrivata e un’altra sarebbe andata, per poi farne arrivare un’altra che poi sarebbe andata.

Ci sono state alcune cose che hanno iniziato a suonare stranamente, così, quando è successo, ero tipo: ‘Eh’. Non è stato uno shock, ma sì, sono ancora sorpreso.”

Dopo la cancellazione di Netflix, i fan di Luke Cage si sono riversati sui social media per cercare di pregare Netflix di non cancellare la serie – o, almeno, il personaggio – e permettergli di continuare nell’universo cinematografico Marvel. Colter, tuttavia, ha suggerito con calma che non possono fare molto fan, ma è sembrato sicuro sul fatto che possa essere qualcosa in attesa.

“Non so che sia qualcosa che i fan possono fare”, ha detto Colter. “Penso che una cosa da rete/studio, e penso che si risolverà da sola, in un modo o nell’altro. Ci vuole solo un po’ di tempo, forse ho sbagliato, forse è così, ma non penso che i fan… per quanto lo siano, possano fare qualcosa con il loro entusiasmo. E’ molto toccante, ben accolto e molto apprezzato, ed anche se non credo che accadrà nulla, è bello saperlo. Alla fine, se tornerà, probabilmente lo farà a causa della richiesta da parte dei fan: non credo che il loro supporto sarà invano, ma potrebbe nonostante quanto lo vogliano.”