Mike Dougherty risposte alle domande sulla “dieta” di Godzilla in King of the Monsters

Godzilla ha goduto di una lunga storia, ma ciò ha anche spinto alla nascita di un discreto quantitativo di disinformazione sul mostro.

Dopo che il kaiju è stato presentato al pubblico, molti si sono chiesti in che modo il predatore, all’apice della propria catena alimentare, cacciasse e mangiasse “la sua cena”, alimentare, ma i Toho Studios si sono dimostrati fermi nella propria rappresentazione.

Per quanto i fan possano ricordare, Godzilla non mangia altri mostri o umani grazie a una dieta rigorosa composta da deliziose e calde radiazioni, ma adesso quella posizione è diventata un po’ più grigia.

Recentemente, il regista Mike Dougherty ha affrontato il dibattito in corso con i fan. Quando qualcuno ha colpito il regista su Twitter chiedendo se Godzilla mangiasse carne o solo radiazioni, ha avuto da dire: “Gli altri titani/kaiju sono fondamentalmente una fonte di carne radioattiva, quindi...”.

Questa discussione però si aggiunge alle assurde critiche che parlano male del film, come quella che critica la stazza di Godzilla, in quanto una creatura di quelle dimensioni semplicemente non potrebbe esistere in natura (maddai?), o chi critica il rapporto praticamente simbiotico fra il Dio dei mostri e la Dea alata Mothra, in quanto lucertole e falene non hanno motivo di creare un rapporto di quel tipo.

Per quanto Dougherty abbia risposto e quindi si possa prender per buona la sua spiegazione – annettendo a questa anche la scena presente nel film in cui Godzilla letteralmente mangia una testa di Ghidorah (o quel momento nella città sottomarina in cui si riposa per ricaricarsi grazie alle radiazioni) – bisogna sempre pensare che il Dio dei mostri è rappresentato anche come semplice forza della natura serva della Terra stessa, strumento per mantenere l’equilibrio quindi potrebbe anche solo semplicemente esser rappresentativo di una forza soprannaturale, e quindi non aver bisogno di cibarsi.