Mini-recensione: IZombie 2×11 “Fifty Shades of Grey Matter”.

IZombie 2×11

12107165_306837162773394_9061312193729934915_n

E a fine visione della nuova puntata di IZombie – Fifty Shades of Grey Matter ecco un paio di considerazioni.

Una puntata carina ma forse un po sottotono rispetto alle precedenti, almeno fino alla parte finale.

Ancora una volta Rose McIver si dimostra di una versatilità inenarrabile, veramente un’attrice con un potenziale fuori dal comune, e anche David Anders ha sempre quel modus di recitare accattivante.

La trama vuole essere si una sorta di parodia di Cinquanta Sfumature di Grigio, con una scrittrice di palese pornografia e la vicissitudini della nostra Liv assoggettata alla libido fuori controllo ma la trama comica che questo ha prodotto non è durata molto, anzi, come è giusto che sia. E’ sembrata quasi una critica al film/libro/aborto a cui fa riferimento.

Non ho molto altro da dire. La sottotrama del Detective Babineaux con l’agente Boxxie è sempre più accattivante, per una serie che sapevamo non avrebbe potuto reggersi per sempre su una sola trama procedural cop.

Questa serie si riconferma una delle migliori basate su un fumetto, anche se ogni tanto ha queste puntate di riempimento che risultano un po’ inutili, ma ugualmente divertenti.

Voto (6/10)