Moon Knight: Oscar Isaac voleva fare qualcosa di fottutamente folle nel suo ritorno alla Marvel

L’ultima volta che Oscar Isaac ha interpretato un personaggio nell’universo Marvel è stata, letteralmente, la fine del mondo.

Anni fa ha indossato un enorme body blu per combattere i mutanti di Charles Xavier in X-Men: Apocalisse nei panni del malvagio cattivo titolare. Era un film che non raggiungeva esattamente le vette dei precedenti capitoli degli X-Men, e un personaggio che non dava modo al talento di Isaac di brillare.

Ma ora, con la serie MCU, Moon Knight, Isaac sta per entrare di nuovo nel mondo della Marvel, interpretando un brutale vigilante con più personalità, da Steven Grant, a Marc Spector, a un combattente del crimine soprannaturale collegato al dio dell’antico Egitto, Khonshu.

Dopo la sua esperienza con Apocalisse e gli anni trascorsi a lavorare alla trilogia sequel di Star Wars, Isaac stava cercando di fare un passo indietro rispetto ai franchise colossali.

“Spesso in questi grandi film può sembrare di costruire l’aereo sulla pista”, dice Isaac a Empire. “L’idea di tornare ai film ‘fatti a mano’, agli studi sui personaggi. Ero disperato nel riottenere quella sensazione. Sembrava ‘fatto a mano’. Ed è il primo studio approfondito su un personaggio Marvel dai tempi di Iron Man.”

Oltre a ciò, ha visto la possibilità di dare il massimo su un personaggio Marvel come nessun altro: “Ho pensato che forse questa era l’occasione per fare qualcosa di diverso. Forse questa è l’occasione per fare qualcosa di fottutamente folle su un palcoscenico importante.”

Per l’attore, è stata la complessità del personaggio, un uomo alle prese con un disturbo dissociativo dell’identità, che lo ha davvero attirato. Quello che Isaac ha amato maggiormente di questo progetto è l’esplorazione di una mente che non conosce se stessa, un essere umano che non conosce il proprio cervello.

“L’ho trovato davvero commovente: ciò di cui è capace la mente per quanto riguarda la sopravvivenza. Ma il carico di lavoro è stato enorme: la sfida tecnica di incarnare questi diversi personaggi, fisicamente, il modo in cui manifesto il mio corpo, ha richiesto molta energia.”

“Una nuova serie d’azione e avventura in giro per il mondo, con un vigilante complesso che soffre di un disturbo dissociativo dell’identità.
Le identità multiple che vivono dentro di lui si trovano catapultate in una guerra mortale tra divinità sullo sfondo dell’Egitto moderno e antico.”

Nel cast Oscar Isaac nel ruolo di Marc Spector/Jake Lockley/Steven Grant/Moon Knight, Gaspard Ulliel nel ruolo di Anton Mogart/Midnight Man, May Calamawy come un personaggio da confermare, Ethan Hawkee Loic Mabanza come personaggi da confermare. Secondo alcuni rumor nella serie compariranno anche Emily VanCamp di ritorno nel ruolo di Sharon Carter.

Moon Knight è stato scritto e sviluppato dallo scrittore Jeremy Slater (The Umbrella Academy). Gli episodi sono diretti dal regista egiziano Mohamed Diab e dal duo Justin Benson e Aaron Moorhead. Oltre a guidare la serie, Isaac è anche produttore esecutivo.

“Moon Knight – presentato nel 1975 in Werewolf di Night No.32 – è l’alter ego vigilante del mercenario Marc Spector, ma in realtà è più complicato di così: Spector ha anche un paio di altri alter ego (il milionario Steven Grant e il tassista Jake Lockley) che possono essere o meno personalità separate e alternative, e lo stesso può valere per Khonshu, la divinità egizia che guida Spector attraverso le sue avventure in costume, o è un frutto della sua immaginazione. Negli ultimi anni è emersa un’altra persona: Mr. Knight, un consulente di polizia che si veste di bianco e indossa una maschera mentre risolve crimini dal sapore insolito“.

La serie uscirà il 30 marzo 2022 su Disney +.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: