Mortal Kombat: il regista parla della violenza nel film citando la presenza di “taniche di sangue”

L’imminente reboot cinematografico del famoso franchise di videogiochi Mortal Kombat ha attirato un po’ di attenzione da quando è stato rilasciato il primo trailer il mese scorso.

Leggi anche: Hiroyuki Sanada parla dell’essere Scorpion per il nuovo e atteso adattamento

Da quello che abbiamo visto finora, sembra che il film seguirà molto da vicino i videogiochi, incluse le fatality tipiche del franchise. I fan si aspettano senza dubbio che il film sia pieno di violenza, e secondo il cast e la troupe, sembra che Mortal Kombat sarà davvero ricco di sangue.

Dopo che gli è stato chiesto esattamente quanto sarà sanguinoso il film, il regista di Mortal Kombat, Simon McQuoid, ha fatto luce sugli aspetti più ottimistici del film durante un’intervista esclusiva con CinemaBlend, notando l’esorbitante quantità di sangue finto che veniva usato sul set. Nelle sue stesse parole: “Non conosco il numero di galloni, ma ho visto taniche di sangue in giro”.

“Quindi, sapete che un’altra cosa di cui abbiamo parlato molto è… un’altra parola con cui continuo ad annoiare tutti circa questo film, autenticità e rispetto. Quindi l’autenticità deriva da come presentiamo i personaggi. L’autenticità viene da, come si percepiscono i costumi? Si percepiscono come veri? Si percepisce come se esistessero da secoli? Si percepisce come se ci fosse una nobiltà in questo personaggio? E così via. Ma anche cose come il sangue – sembra autentico? Sembra sangue? Il pubblico sente il potere di quell’autenticità quando tu ci credi. Non ho mai voluto zittire nessuno per questo… c’è molto sangue, ma quando volevo un momento serio, non volevo che diventasse comico. Quindi c’è stato molto lavoro sul tono.”

Taniche di sangue, eh? Sembra forte. Il regista ha condiviso i dettagli cruenti durante una visita sul set nel novembre del 2019, dove ha anche parlato del tono del gioco e di quanto sia stata fondamentale per dare vita all’impressionante cast del film.

In più qui sotto potete vedere anche alcune foto dietro le quinte:

La storia del nuovo Mortal Kombat avrà un approccio diverso rispetto al film originale, utilizzando il personaggio di Tan come un nuovo arrivato attorno a cui verranno rivelati i vari personaggi classici, i luoghi e le trame della serie.

Tan ha avuto in precedenza ruoli importanti in spettacoli come Wu Assassins e Into the Badlands, e dovrebbe esswere una grande aggiunta alla famiglia di Mortal Kombat.

Finora, sembra che il film di McQuiod sia sulla strada giusta. Le immagini includono alcune icone riconoscibili del mondo di Mortal Kombat come il kunai di Scorpion e il cappello mortale di Kung Lao. Il film originale era tutt’altro che un capolavoro del cinema, ma è stato per molti divertente, rendendo un giusto tributo al materiale originale senza prendersi troppo sul serio. Nel regno dei film sui videogiochi, è visto come uno dei migliori assieme a Tomb Raider con Alicia Vikander. Con un po’ di fortuna, il reboot soddisferà sia i fan dei giochi che gli appassionati di arti marziali.

Mortal Kombat è attualmente programmato per l’uscita simultanea nelle sale e su HBO Max il 16 aprile.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: