Naya Rivera: rivelata la causa della morte della star Glee

Come sapete, martedì la causa della morte della star Glee, Naya Rivera, è stata confermata come annegamento accidentale dall’ufficio del medico legale della contea di Ventura. Non vi era alcuna indicazione che droghe o alcool avessero avuto un ruolo nella morte della 33enne, ma i campioni sono stati sottoposti a screening tossicologico.

Leggi anche: Scott Derrickson rivela che voleva Naya Rivera nel ruolo di Katniss in The Hunger Games

Le autorità locali incaricate del caso hanno affermato che nel caso non si sospetta né un fallo né un suicidio.

Rivera è scomparsa l’8 luglio mentre navigava con suo figlio Josey, di 4 anni, scoperto da solo mentre dormiva sulla nave noleggiata. Le autorità hanno affermato che l’ultima azione di Rivera prima della sua morte è stata quella di salvare la sua prole.

“Sappiamo, parlando con suo figlio, che lui e Naya hanno nuotato insieme nel lago ad un certo punto durante il loro viaggio”, ha spiegato un portavoce dell’ufficio dello Sherrif della contea di Ventura durante una conferenza stampa di lunedì. “Fu in quel periodo che suo figlio descrisse di essere stato aiutato a salire sulla barca da Naya, che lo spinse sul ponte da dietro. Disse agli investigatori che si voltò e la vide scomparire sotto la superficie dell’acqua.”

Un’ondata di dolore da parte delle sue co-star di Glee, dai fan e da quelli colpiti dal suo lavoro ha inondato i social media dopo la scoperta del suo corpo lunedì. I creatori di Glee, Ryan Murphy, Brad Falchuck e Ian Brennan, hanno affermato di avere il cuore infranto per la perdita della talentuosa attrice e cantante. In una dichiarazione, il trio ha annunciato l’intenzione di creare un fondo di borse di studio per Josey.

Rivera è sopravvissuta ai suoi genitori Yolanda e George Rivera, al fratello minore Mychal, alla sorella minore Nickayla e al figlio Josey.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: