Neil Gaiman ha rivelato di aver fatto trapelare la sceneggiatura di Sandman di Jon Peters per sabotarla

Neil Gaiman non sta perdendo il sonno su possibili iterazioni passate di The Sandman.

Il creatore del fumetto ha rivelato a Rolling Stone che il produttore di Man of Steel e A Star Is Born, Jon Peters, gli ha inviato una sceneggiatura per un adattamento della graphic novel anni fa. Gaiman lo odiava così tanto che fece trapelare la sceneggiatura “davvero stupida” alla stampa per assicurarsi che non venisse mai realizzata.

“Un tizio nell’ufficio di Jon Peters mi ha telefonato e mi ha detto: ‘Allora Neil, hai avuto la possibilità di leggere la sceneggiatura che ti abbiamo inviato?’. E io ho detto: ‘Beh, sì. Si l’ho fatto. Non l’ho letta tutta, ma ho letto abbastanza’”, ha ricordato Gaiman. “Dice: ‘Allora, tutto a posto, eh?’. E io ho detto: ‘Beh, no. Niente è a posto’. Disse: ‘Oh, andiamo. Devono esserci state cose lì dentro che hai amato’. Ho detto: ‘Non c’era niente lì dentro che amassi. Non c’era niente lì dentro che mi piacesse. È stato il peggior copione che abbia mai letto da qualcuno’. Non è solo la peggiore sceneggiatura di Sandman. Quella è stata la sceneggiatura peggiore che mi sia mai stata inviata.”

Gaiman ha aggiunto che non era sicuro se sarebbe stato un film d’azione o cosa sarebbe stato, ma che era sicuro fosse un pasticcio: “Non è mai stato meglio di un pasticcio”.

La serie The Sandman di Netflix ha appena raggiunto la vetta delle classifiche dello streamer in attesa del rinnovo per la seconda stagione. Adesso si èscoperto che è valsa la pena aspettare oltre tre decenni per un adattamento. Ma Gaiman non ha potuto fare a meno di ricordare alcuni dei dettagli più oltraggiosi della sceneggiatura di Peters, che si sono rivelati tutti di cattivo auspicio per l’adattamento.

“Conteneva ragni meccanici giganti”, ha osservato il creatore di Good Omen. “Lucifero, Morfeo e il Corinzio erano terzine identiche. Erano una famiglia di fratelli identici, ed era tutta una corsa per vedere chi avrebbe potuto ottenere il rubino, l’elmo e il sacco di sabbia prima della mezzanotte del 1999, prima dell’inizio del nuovo millennio, perché chi l’avrebbe preso sarebbe stato il vincitore. Quella era la trama.”

Gaiman ha quindi inviato la sceneggiatura in forma anonima a Ain’t It Cool News, per far si che trapelasse e il film non vedesse mai la luce.

“Ho pensato, mi chiedo cosa penserà Ain’t It Cool News della sceneggiatura che riceveranno in forma anonima”, ha spiegato Gaiman. “E hanno scritto un articolo favoloso su come fosse la sceneggiatura peggiore che gli fosse mai stata inviata. All’improvviso la prospettiva che quel film svanì, e Jon Peters ha rivolto la sua attenzione a Wild Wild West.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: