Netflix e la guerra con le catene cinematografiche per il rilascio di The Irishman

La guerra tra Netflix e le grandi catene cinematografiche è ora estesa ad uno dei progetti di più alto profilo del gigante dello streaming, The Irishman.

Parte del motivo per cui Scorsese ha accettato di rendere la sua ultima epopea criminale un progetto Netflix è perché la compagnia ha sempre pianificato di rilasciare il film nelle sale, nonché sul servizio di streaming. Tuttavia, i cinema non sono ancora contenti di come Netflix punta a farlo.

Secondo un nuovo rapporto del New York Times, sono ancora in corso trattative tra Netflix e le catene cinematografiche nazionali AMC e Cineplex. I colloqui tra Netflix e i cinema si sono interrotti a luglio e sono ripresi nelle ultime due settimane, ma non ci sono ancora informazioni su come stanno andando quelle conversazioni.

I cinema vogliono che Netflix attenda almeno un paio di mesi dopo l’uscita cinematografica prima di rendere il film disponibile per lo streaming. Naturalmente, Netflix non è entusiasta di questa idea.

“Sono in corso discussioni sul nostro modo di mostrare The Irishman e altri film di Netflix, ma il risultato di queste conversazioni non è ancora chiaro”, ha detto al Times il direttore dell’AMC Adam Aron.

Al momento, le altre due più grandi catene del paese, Regal e Cinemark, parebbero non essere in trattative con Netflix per quanto riguarda The Irishman o altri film.

Fonte