Netflix mostra la nuova animazione per i contenuti originali

Il noto servizio di streaming più utilizzato al mondo, Netflix, sta per affrontare un particolare cambiamento, e per fortuna questa vola non stiamo parlando di un nuovo innalzamento del prezzo, ma di qualcosa di semplicemente estetico.

Attraverso Twitter la società ha fatto sapere che a partire da questo fine settimana, Netflix sostituirò la iconica introduzione originale riconoscibile con una nuova animazione. Il suono tipico Netflix ancora popolare verrà riprodotto quando il logo lampeggerà sullo schermo su un originale animazione con la “N” di Netflix.

Netflix ha annunciato il cambiamento venerdì mattina in un tweet mostrando la nuova animazione, dicendo che avrebbe iniziato a portarla prima nei nuovi contenuti originali Netflix come Russian Doll e Velvet Buzzsaw, per poi portarla anche algi altri originali.

“ALCUNE NOTIZIE PERSONALI”, ha scritto Netflix nel tweet. “A partire da oggi ci sarà una nuova animazione del logo prima dei nostri contenuti originali. Questa mostra lo spettro di storie, lingue, fan e creatori che rendono bello Netflix – ora su uno sfondo vellutato per impostare meglio l’atmosfera. E prima che lo chiediate: no, il suono non cambia.”

Qui sotto potete vedere l’animazione:

Netflix è un’impresa operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento. Fondata da Reed Hastings e Marc Randolph il 29 agosto 1997 a Scotts Valley, in California. Nel 2013, Netflix ha ampliato la produzione cinematografica e televisiva e la distribuzione online. Ha la sede centrale a Los Gatos, in California. Altre sedi sono state in seguito create nei Paesi Bassi, Brasile, India, Giappone e Corea del Sud.

Nasce nel 1997 come attività di noleggio di DVD, sebbene Hastings abbia messo da parte le vendite circa un anno dopo, e videogiochi. Gli utenti potevano prenotare i dischi via internet, ricevendoli direttamente a casa tramite il servizio postale. Dal 2008 l’azienda ha attivato un servizio di streaming online on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento, che è divenuto presto il suo campo d’attività principale, mentre dal 2011 il servizio di noleggio di dischi è stato scorporato, venendo offerto dalla sussidiaria Qwikster.

Dal 2010, con l’espansione dell’offerta in altri paesi, in particolare nel Sudamerica e in Europa, e l’avvio di produzioni originali, Netflix ha registrato un rapido incremento di popolarità, superando nel 2014 i 50 milioni di abbonati, più di 35 dei quali negli Stati Uniti. Dal gennaio 2016 Netflix ha reso accessibile il servizio di streaming in oltre 190 paesi, raggiungendo nello stesso mese quota 74 milioni di clienti, di cui 44 negli Stati Uniti. Alla fine del 2016 Netflix si afferma come leader del settore on Demand avendo: 93,8 milioni di abbonati (con 19,0 milioni di nuove attivazioni nette contro le 17,4 milioni nel 2015), 8.3 miliardi di ricavi (+35% annuo) e con utili pari a 188 milioni (+54%).

Netflix è entrato nel settore della produzione nel 2013, presentando la sua prima serie, House of Cards. Da allora ha notevolmente ampliato la produzione di film e telefilm, offrendo contenuti “originali Netflix”. Ha pubblicato circa 126 serie o film originali nel 2016, più di qualsiasi altro network o canale via cavo. Ad aprile 2018 Netflix raggiunge i 125 milioni di utenti abbonati in tutto il mondo, di cui 56,71 milioni negli Stati Uniti.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: