New Gods: Tom King lo descrive come fare da mediatore alla genialità

Poche cose nella vita sono soddisfacenti come una buona storia di origine – e tra gli scrittori di fumetti, pochi ne possiedono una migliore di Tom King. Negli ultimi anni, lo scrittore è salito nei ranghi del settore diventando una voce davvero originale nel panorama del fumetto americano.

Lavori come The Vision, l’acclamata graphic novel del 2016 di King su un androide che vuole essere umano, e Mister Miracle, una rivisitazione di un classico supereroe di Jack Kirby, ha trasceso il genere, attingendo all’affascinante background pre-fumetto di King e a preoccupazioni umane più profonde.

Più recentemente, King ha assunto il controllo della maggior parte della Justice League, inclusi personaggi come Batman, Superman, Wonder Woman e The Flash — in Heroes in Crisis (con l’artista Clay Mann), una nuova graphic novel che sarà pubblicata questo mese in copertina rigida dalla DC Comics.

Infine, ancora più recentemente, si sta cimentando anche negli adattamenti cinematografici targati DC, collaborando con la regista Ava DuVernay su New Gods, incentrato sui fumetti dei Nuovi Dei. In una recente intervista con Publishers Weekly, King ha parlato di come ha iniziato a sentirsi una sorta di mediatore intellettuale tra il materiale originale creato dal re del fumetto americano, Jack Kirby, e la regista, essendo sceneggiatore della pellicola:

“Sento di dover fare i conti con il genio. Ho un genio da una parte, Jack Kirby, che è il creatore della saga, e un altro genio dall’altra, Ava DuVernay. Li vedo come due figure parallele, ognuno intento a prendere il proprio sfondo del trascorso americano e usarlo per spingere così l’arte americana verso luoghi inesplorati. Sento che il mio lavoro è di mettere insieme questi due geni e far funzionare tutto.”

Creato dal leggendario artista e re del fumetto americano Jack Kirby nel 1971, “The New Gods” si concentra su due pianeti alieni gemelli, l’idilliaca Nuova Genesi e l’infernale Apokolips, governati da leader altrettanto potenti ma moralmente opposti. Nuova Genesi è governata dal benevolo Altopadre e Apokolips dal despota Darkseid. I fumetti hanno descritto gli sforzi di Darkseid per destabilizzare la fragile pace tra i mondi come parte del suo piano per assumere l’Equazione Anti-vita ed eliminare il libero arbitrio dall’universo. Darkseid è uno dei cattivi più pericolosi nell’Universo DC e una costante minaccia della Justice League.

King si è unito al progetto dopo la sua celebre ru su “Mister Miracle” della DC, che sicuramente tornerà utile in “The New Gods”. Creato anche lui da Kirby, Mister Miracle – AKA Scott Free – è il figlio di Altopadre ma è cresciuto su Apokolips secondo i termini di un trattato con Nuova Genesi. Sottoposto a anni di torture e abusi da parte della crudele scagnozza di Darkseid, Granny Goodness, Scott alla fine si ribellò e con l’aiuto di Big Barda, un soldato di Apokolips che lavorava per rovesciare Darkseid, fuggì sulla Terra.

Altri personaggi e concept che hanno avuto origine da “The New Gods” includono il cattivo Steppenwolf e le macchine ibride wormhole-computer chiamate “Scatole Madri”, entrambe presenti in “Justice League” del 2017. Se i “The New Gods” della Duvernay saranno o meno legati all’universo cinematografico condiviso della DC non è noto.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: