New Warriors: secondo Kevin Biegel la serie non è stata approvata perché “orgogliosamente gay”

Lo showrunner di New Warriors, Kevin Biegel, rivela il motivo scioccante per cui la serie non è mai stata approvata.

I New Warriors sono stati introdotti nei fumetti nel 1989 e si concentravano su un gruppo di supereroi adolescenti e giovani adulti. La serie doveva essere guidata dal personaggio di Squirrel Girl, interpretato dalla comica Milana Vayntrub, e avrebbe caratterizzato personaggi come Mister Immortal, Night Trasher, Speedball, Microbe e Debrii.

ABC Studios e Marvel Television hanno originariamente annunciato lo sviluppo della serie nel 2016, e nell’aprile 2017 ABC Freeform ha ordinato dieci episodi. Nonostante il pilota della serie sia stato testato con risvolti positivi, Freeform ha cancellato il progetto nel 2017 poiché hanno affermato di non avere spazio per questo show nel loro palinsesto del 2018. La serie è stata venduta ad altre etichette che fanno capo alla Disney, ma nel 2019 pare sia andata definitivamente in dismissione.

Kevin Biegel, lo showrunner di New Warriors, ha usato Twitter per rivelare il motivo ufficiale per cui la serie è stata abbandonata.
Biegel è uno dei co-creatori della serie di successo Cougar Town e ha scritto per serie come Scrubs e The Real O’Neals. Biegel rivela che è stato un dirigente a uccidere la serie per il suo essere “orgogliosamente gay”, e che la persona senza nome non lavora più per la compagnia. Il tweet di Biegel è stato poi cancellato.

“C’è uno spettacolo che abbiamo scritto qualche anno fa
Era molto molto orgogliosamente gay
Un potere SINGOLARE ha ucciso lo spettacolo, perché era troppo gay. Un ricco, etero, stronzo di Brentwood.
È stato licenziato per essere stato vile nella sua azienda.
Noi invece viviamo.”

Biegel non ha rivelato quale persona ha ucciso la serie, ma dato l’uso del pronome “lui” e il fatto che l’esecutivo sia stato licenziato dalla società, si potrebbe fare supposizioni.

Sebbene si tratti di pura speculazione, un sospetto potrebbe essere Jeph Loeb, l’ex vicepresidente esecutivo della Marvel Television. Loeb si è dimesso dalla società quando Kevin Feige è stato nominato Chief Creative Officer di Marvel Entertainment, ma molti hanno visto la decisione come conseguenza di una serie di fallimenti d’alto profilo, come Iron Fist e Inhumans.

Da quando si è dimesso, la star di Daredevil, Peter Shinkoda, ha accusato Loeb di aver tagliato le “storie più asiatiche” dalla serie, sottolineando come Loeb abbia detto in una stanza degli sceneggiatori che “a nessuno importa degli asiatici”.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: