Nimona: il film d’animazione dei Blue Sky Studios trova una nuova casa in Netflix

Nimona, un film d’animazione che ha visto una cerchia di polemiche montargli intorno e sembrava non avrebbe mai visto la luce, si sta finalmente facendo strada verso i nostri schermi, grazie a Netflix.

Lo streamer ha annunciato di aver collaborato con Annapurna Pictures per presentare in anteprima l’attesissimo adattamento nel 2023. La storia segue un mutaforma che tenta di far cadere un’istituzione corrotta.

Chloë Grace Moretz da la voce al personaggio principale, mentre il premio Oscar Riz Ahmed darà la voce a Ballister Boldheart, un cattivo deciso a distruggere l’Istituto, un’entità che lo ha cacciato dal ruolo di cavaliere dopo aver perso un braccio in battaglia. Nimona insiste per essere la sua spalla, ma è riluttante ad accettare aiutanti. A completare il cast principale c’è Eugene Lee Yang nei panni di Ambrosius Goldenloin, l’amante di Ballister che ora è il campione dell’Istituto.

Il cast vocale principale era a bordo del progetto fin dall’inizio del 2021, quando venne riferito che Moretz e Ahmed erano legati al progetto anche se il futuro del film era incerto. Allora, è stato rivelato che c’era ancora speranza per Nimona, dal momento che il film era stato completato al 75% e lo studio di animazione Blue Sky era riluttante a lasciare che tutto quel lavoro andasse sprecato.

La storia è adattata da una graphic novel best-seller dell’autore ND Stevenson. Il film è diretto da Nick Bruno e Troy Quane, che hanno entrambi lavorato a L’era glaciale e The Peanuts Movie, e hanno debuttato alla regia con Spies in Disguise del 2019.

Anche se dovremo aspettare un po’ per vederlo, Nimona che prende vita è un grosso problema. Il progetto era precedentemente in fase di sviluppo attivo presso Blue Sky, una divisione della 20th Century Studios, ora rinominata, che ha prodotto film d’animazione di successo come il franchise de L’Era Glaciale, Rio e The Peanuts Movie. Quando la Disney ha acquistato lo studio, tuttavia, Blue Sky è stata chiusa e Nimona è stato accantonato. Questo ha fatto arrabbiare i professionisti dell’animazione non solo perché hanno visto il loro lavoro diventare privo di significato, ma anche perché ha messo a tacere i temi LGBTQIA+ presenti nella pellicola.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: