No Time To Die: all’orizzonte un nuovo rinvio della data d’uscita?

Tutti noi non vediamo l’ora di vedere la prossima avventura di James Bond, ma all’orizzonte potrebbe esserci un nuovo rinvio della data d’uscita del prossimo film.

No time to die è il prossimo e attesissimo film con protagonista 007, ed anche l’ultimo per Daniel Craig che con questo film chiuderà la saga iniziata con Casino Royale. Purtroppo avremmo dovuto vedere il film già ad aprile scorso, ma il Coronavirus ha messo in ginocchio tutto il mondo e per evitare un contagio senza controllo il film è stato rinviato a novembre. Per poi essere rinviato ancora ad aprile 2021.

Ora, però, sembra che ci possa essere all’orizzonte un ulteriore rinvio della data d’uscita del film diretto da Cary Joji Fukunaga.

Stando ad un report di Variety, Hollywood sta cercando di capire come riprendere il tutto una volta che questa pandemia sarà terminata. O meglio, quando la situazione inizierà a tornare alla normalità.

Molte major non vogliono, infatti, esser coloro a distribuire film per il primo periodo di ritorno nelle sale, in quanto molte persone potrebbero ancora essere restie dall’andare al cinema. Questa è una paura molto solida alla MGM, che potrebbe considerare di rinviare l’uscita di No time to die.

Qui le parole precise riportare da Variety:

In giro, a Hollywood, gli executive prevedono che anche nel prossimo futuro, il calendario resterà fluido. Tenendo questo a mente, è possibile che No time to die della MGM slitterà ancora dopo il primo slittamento da aprile a novembre e il successivo rinvio alla prossima primavera. Il sequel di Bond è attualmente previsto per il 2 aprile, ma i finanziatori della pellicola sono consapevoli del pericolo rappresentato dall’essere il primo blockbuster a “uscire dalla gabbia” perché il suo spettatore tipo è più vecchio e appartiene a una demografica più riluttante ad andare al cinema in tempo di pandemia.


No time to die uscirà nelle sale italiane il 2 aprile 2021, con Cary Joji Fukunaga alla regia, dopo aver sostituito Danny Boyle, su una sceneggiatura di Scott Z. Burns, Phoebe Waller-Bridge, Neal Purvis, Robert Wade e dello stesso Fukunaga, basata sempre sui romanzi di Ian Fleming, e con Barbara Broccoli e Michael G. Wilson come produttori.

La fotografia sarà curata da Linus Sandgren, con montaggio di Tom Cross e Elliot Graham, mentre la colonna sonora è composta da Hans Zimmer.

Nel cast Daniel Craig (James Bond), Naomie Harris (Moneypenny), Ben Wishaw (Q), Ralph Fiennes (M), Léa Sydeoux (Madeleine Swann), Rory Kinnear (Tanner), Jeffrey Wright (Felix Leiter), Ana de Armas (Paloma), Lashana Lynch (Nomi), Rami Malek (Safin) e Christoph Waltz (Blofeld).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: