No Time to Die: una lapide commemorativa per James Bond sulla isole Faroe

L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL FILM

Dopo anni di rumor e rinvii, finalmente abbiamo avuto modo di vedere No time to die, il 25 film su James Bond e ultimo capitolo della saga con Daniel Craig nei panni del celebre personaggio. Tutta quest’attessa per vedere su schermo un film mediocre, in grande contraddizione con tutto quello che era, inizialmente, questa nuova versione di 007.

Nonostante ciò è comunque mirabile la volotnà degli sceneggiatori del film di volersi addentrare nell’animo del personaggio e dei comprimari che gli ruotano intorno, al punto tale (tenendo soprattutto conto che si sapeva da anni che quesot sarebbe stato l’ultimo film con Craig protagonista) da far morire, per la prima volta nella storia del franchise, James Bond sul finale del film.

Leggi anche: i migliori blockbuster del 2021

Un colpo di scena che abbiamo più o meno visto tutti arrivare, ma che ha lasciato comunque un segno proprio perché non abbiamo mai avuto modo di vedere un personaggio mitico come Bond morire su schermo.

Un evento così importante che sulle isole Faroe, dove si sono tenute le riprese del “commovente” finale, è stata eretta una lapide in memoria del personaggio.

Un’idea molto carina che sicuramente porterà non pochi fan a recarsi in una sorta di pellegrinaggio cinematografico.


No time to die è un film del 2021, con Cary Joji Fukunaga alla regia, dopo aver sostituito Danny Boyle, su una sceneggiatura di Scott Z. Burns, Phoebe Waller-Bridge, Neal Purvis, Robert Wade e dello stesso Fukunaga, basata sempre sui romanzi di Ian Fleming, e con Barbara Broccoli e Michael G. Wilson come produttori.

La fotografia sarà curata da Linus Sandgren, con montaggio di Tom Cross e Elliot Graham, mentre la colonna sonora è composta da Hans Zimmer.

Nel cast Daniel Craig (James Bond), Naomie Harris (Moneypenny), Ben Wishaw (Q), Ralph Fiennes (M), Léa Sydeoux (Madeleine Swann), Rory Kinnear (Tanner), Jeffrey Wright (Felix Leiter), Ana de Armas (Paloma), Lashana Lynch (Nomi), Rami Malek (Safin) e Christoph Waltz (Blofeld).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: