Once Upon A Time in Hollywood: trovato il giovane Polanski

Quentin tarantino sembra aver finalmente trovato qualcuno che possa interpretare un giovane Roman Polanski nel suo prossimo film, il penultimo della sua carriera stando a quanto detto dallo stesso regista, Once Upon a Time in Hollywood. Il film, che si svolgerà nella Los Angeles del 1969, rcconterà la storia di un ex attore di serie tv americane chiamato Rick Dalton (Leonardo Di Caprio) che cerca di costruirsi un ruolo nel moderno scenario di Hollywood insieme al suo amico e controfigura Cliff Booth (Brad Pitt).

Il 1969 è anche ricordato come l’anno degli omicidi della famiglia Manson, omicidi che sembra avranno un ruolo cruciale nel film, tra le cui vittime possiamo contare anche la giovane attrice, nonchè all’epoca moglie di Polanski, Sharon Tate (qui interpretata da Margot Robbie) e di suo figlio appena nato.

Il film vede un cast stellare con la partecipazione di Al pacino, Dakota Fanning, James Marsden, Emile Hirsch, Clifton Collins Jr., Tim Roth, Burt Reynolds e, da poco aggiunto nei panni del grande regista vincitore del premio oscar Roman Polanski l’attore polacco Rafal Zawierucha, come annunciato di recente dal The Hollywood Reporter.

L’attore, la cui filmografia è maggiormente in lingua polacca, sembra dunque che interpreterà un giovane Polanski che, ai tempi degli omicidi Manson, si trovava all’estero, in Europa per la precisione, per finire il montaggio di un film, per cui non si sa che portata avrà il ruolo del suo personaggio all’interno del film.

Non è raro per Tarantino lavorare con attori stranieri e lanciarli sul mercato internazionale, fece la stessa cosa in fondo con Michaael fassbender e Cristoph Waltz per il suo “Bastardi Senza Gloria”. Non ci resta dunque che aspettare per vedere l’ultima fatica del regista italo-americano.