Peaky Blinders: inizialmente la serie doveva finire con la quinta stagione

Tra le serie più interessanti, attualmente ancora in onda, abbiamo sicuramente Peaky Blinders di Steven Knight, regista e sceneggiatore attualmente nelle sale con Serenity, che ha riscontrato un enorme successo tra pubblico e critica grazie a dei personaggi incredibilmente carismatici ed un cast ricco di grandi nomi, che ovviamente regalano grandi perfomance.

La serie sta per tornare sui piccoli schermi di tutto il mondo (qui in Italia tramite Netflix) con la quinta stagione, che inizialmente, stando a quanto Knight ha recentemente dichiarato in un’intervista con Digital Spy, doveva essere l’ultima, ma poi l’ideatore della serie ha scelto di portarla avanti fino alla settima. Qual è la ragione dietro questo prolungamento?

Amo farla, amo quel mondo. All’inizio volevamo finire con la quinta stagione, ma poi mi sono reso conto che ci sono tante persone che si stanno affezionando solo ora. Sarebbe stato un peccato fermarsi.

Una ragione piuttosto particolare, che, personalmente, non mi sembra essere un buon motivo per dire ‘Ok, andiamo avanti con la storia’. Per ora, però, possiamo dire che la famiglia Shelby ha ancora un paio di cosucce da raccontare, soprattutto ora che Tommy è riuscito ad entrare in politica, ed anche il ristretto numero di sole 6 puntate a stagione di certo agevola Knight nel finire le storie da raccontare.

Inoltre, andando avanti con l’intervista, il cineasta statunitense ha pensato anche ad un film spin-off incentrato sulla Seconda Guerra Mondiale, dato che la Prima ha un grande ruolo all’interno della serie e che i movimenti nazi-fascisti sembrano esser introdotti proprio con questa imminente quinta stagione:

Ho iniziato a pensarci solo di recente, perché non pensavo si potesse fare. Ci sarebbe il mercato nero per esplorare quel mondo, è una possibilità.

Qui il trailer, in lingua originale, della quinta stagione.


Peaky Blinders è una serie del 2013, creata e scritta da Steven Knight, diretta da Colm McCarthy, Tim Mielants, David Caffrey, Anthony Byrne, Otto Bathurst e Tom Harper. La fotografia è a cura di George Steel, Simon Dennis, Laurie Rose, Cathal Watters, Si Bell e Peter Robertson, mentre la colonna sonora è composta da Martin Phipps, Paul Hartnoll, Dickon Hinchliffe, Anthony Green, Martin Slattery e Anna Calvi.

Nel cast Cillian Murphy (Thomas Shelby), Helen McCrory (Polly Gray), Paul Anderson (Arthur Shelby), Sophie Rundle (Ada Shelby), Finn Cole (Michael Gray), Aidan Gillen (Aberama Gold) e Anya Taylor-Joy.