Perché Letitia Wright e Yifei Liu non hanno subito lo stesso contraccolpo di Gina Carano?

Come sapete, Disney ha subito un contraccolpo niente male, e ultimamente questo si è rinforzato per via di una star di The Mandalorian, Gina Carano, Cara Dune nella serie.

Leggi anche: Gina Carano parla dell’allontanamento da The Mandalorian come di bullismo 

La Disney, insieme a una buona fetta di Internet, non si è dimostrato fan dei suoi controversi tweet, poiché molti credevano che fossero messaggi antisemiti che paragonavano l’essere repubblicano ad essere un ebreo durante l’Olocausto. Questo thread più recente di messaggi sui social media ha acceso una scintilla che si è rapidamente trasformata in un incendio, una forza che ha messo fine alla carriera in ascesa di Gina Carano.

L’espulsione della Carano dal franchise di Star Wars ha portato con sé effetti di largo impatto. Il personaggio doveva avere il proprio spin-off della “Rangers of the New Republic”, ma a quanto pare ciò non avverrà più. Perfino le action figure di Cara Dune sono state ritirate, in pieno stile Cancel Culture, insieme al suo personaggio nello show, lasciando un vuoto dove una volta si trovava il suo personaggio nel mondo di The Mandalorian. Il futuro del personaggio è ora nell’aria, con il potenziale di un recasting che è già stato argomento di conversazione.

Gina Carano non è l’unica star Disney ad essersi impazzita però sui social. Nell’agosto del 2019, la star di Mulan, Yifei Liu, ha scatenato polemica su Twitter quando ha twittato a sostegno della polizia di Hong Kong durante la repressione del governo contro le proteste a favore della democrazia. Ancora più recentemente, nel dicembre 2020, nientemeno che la star di Black Panther, Letitia Wright, ha twittato messaggi che indicavano la sua disapprovazione circa il nuovo vaccino contro il coronavirus.

Allora perché Liu e Wright sono rimasti in casa Disney, quando Gina Carano è stata licenziata in tronco? Ebbene, The Hollywood Reporter potrebbe aver capito perché le cose si sono svolte in questo modo.

In un editoriale che parla del licenziamento da parte della Disney della star di The Mandalorian, The Hollywood Reporter ha affrontato il fatto che anche due precedenti star della Disney sono state al centro di una momentanea frenesia mediatica per i loro controversi tweet. Il sito osserva che le loro fonti affermano come nessuna delle due attrici è stata contattata dalla Disney, poiché lo studio ha scelto di lasciare che entrambe le faccende “sbollissero”.

La differenza fondamentale tra le situazioni era che, sia Wright che Liu, non hanno continuato ad esprimere pensieri nel modo ritenuto inappropriato dalla Disney. Letitia Wright è arrivata addirittura a cancellare il suo Twitter, mentre Liu ha evitato del tutto gli argomenti Hong Kong nei suoi tweet mentre promuoveva Mulan. Gina Carano, invece, ha fatto esattamente il contrario. Anche dopo essere stata licenziata, Carano ha persistito con la sua disapprovazione per essere stata “cancellata”.

Mentre Mulan è già arrivato e se n’è andato, Black Panther 2 è ancora in arrivo. Dal recente casting a uno spettacolo spin-off ambientato nel Wakanda, il mondo presentatoci da Chadwick Boseman rimane un punto focale all’interno del MCU anche dopo la sua triste scomparsa. Ciò significa che Letitia Wright ha ancora (presumibilmente) molto più tempo da passare sotto i riflettori. La pressione di continuare l’eredità di Boseman senza di lui deve essere pesante, quindi non è difficile capire che Wright potrebbe essere in una situazione difficile dal punto di vista personale. Qualcosa che si può solo immaginare.

Con il licenziamento di Carano è stato fissato un precedente. I fan della Shuri di Wright sperano che l’attrice tenga la bocca chiusa per evitare che il web esploda contro di lei e la facciano licenziare.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: