Piccoli Brividi 2: Jack Black potrebbe non tornare nel ruolo di R.L. Stine

Piccoli Brividi è stata una vera sorpresa, una piccola commedia dal tono leggerissimamente horror per tutta la famiglia, che ha portato un particola Jack Black, la cui interpretazione ha ricordato a tratti quella dimostrata ne il film dei Muppets, nei panni di un dispotico R.L. Stine, l’originale scrittore dei famosi libri.

Con il finale ispirato proprio ai libri, classico cliffhanger in cui il tono della storia viene all’improvviso modificato da qualcosa che la sconvolge, si è subito pensato che un sequel fosse nei piani della Sony Pictures, ma a dirla tutta il finale, come ho già detto, ricalca lo stile dei Piccoli Brividi, quindi non era strettamente legato ad un desiderio di produzione.

Ad ogni modo, stando a Variety, parrebbe che lo studio abbia assunto Ron Lieber per revisionare uno script che sarebbe già stato progettato, che potrebbe non includere il personaggio di Stine. Probabilmente l’idea di non richiamare Jack Black è da attribuire alla volontà di richiedere un budget più contenuto.

L’associazione d’idee viene semplice visto che il film ha incassato 150 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di 58 milioni di dollari. Quindi lo studio starebbe pensando a tagliare un po’ i costi del sequel, e la prima cosa che sicuramente cadrebbe sarebbe l’ingaggio di Black il cui costo può aggirarsi fra i 6 e gli 8 milioni.

Vari

ety però riporta anche che un altro script riporterebbe il personaggio di Stine, ed alcune fonti lasciano intendere che Jack Black potrebbe far ritorno, qualora la sua agenda d’impegni lo permettesse. Il tutto fa pensare che in realtà la Sony desideri il ritorno dell’attore, ma che non sia strettamente necessario. Per quanto Jack Black abbia effettivamente attirato il pubblico, è vero che il film si è retto in piedi da solo grazie ad un realizzazione intelligente.

Vi terremo aggiornati!

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: